Il professor Giuliano Noci per Leggo: "Draghi? Ha un mantra: zero sussidi e crescita affidata solo agli investimenti produttivi"

Giovedì 4 Febbraio 2021 di Giuliano Noci (*)
mattarella_draghi

Mario Draghi è la personalità più alta che il nostro Paese possa esprimere. Occupa già un posto nella Storia come salvatore dell’Euro. Sensibilità politica e competenza tecnica gli hanno consentito di arrivare a un livello di autorevolezza internazionale senza pari. Facile stimare che diventerà il riferimento per l’intera Ue visto che non ci sono più la Merkel e l’Inghilterra e mancano leader di peso per trattare con Cina, Russia e Usa. Può dare all’Italia una visibilità mai avuta prima. 

 


La sua opinione è che la perdita di reddito del settore privato debba essere assorbita dal bilancio dello Stato con investimenti orientati alla crescita del sistema socio-economico, come dimostrano i recenti dati del PIL e senza concessioni ai sussidi. Immagino che avvierà una campagna vaccinale efficace, perché è evidente la correlazione tra la velocità con cui si somministrano i vaccini e il recupero dell’economia. Investirà nel capitale umano attraverso formazione e politiche attive per il lavoro, aumentando i livelli di competenza e di occupabilità. Poi giustizia, burocrazia, appalti e infrastrutture sono i nodi cruciali che impediscono qualsiasi forma di attuazione del Recovery Plan e tengono lontani gli investimenti stranieri. Sono certo che affronterà il tema degli investimenti e della Sanità in maniera globale, senza lasciarsi coinvolgere in logiche faziose.


(*) Docente Strategia School of Management presso il Politecnico di Milano

Ultimo aggiornamento: 15:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA