Doppio cognome, prima sentenza: il figlio si chiamerà anche come la mamma nonostante il «no» del papà

A Pesaro la prima decisione di un palazzo di giustizia in Italia sul doppio cognome

Venerdì 29 Aprile 2022

È una sentenza storica quella del Tribunale di Pesaro, perché è la prima decisione di un palazzo di giustizia in Italia sul doppio cognome dopo la pronuncia della Corte Costituzionale, che sancisce la possibilità del doppio cognome. I giudici della città marchigiana, con provvedimento emesso ieri 28 aprile e depositato oggi, hanno accolto il ricorso presentato dagli avvocati Andrea Nobili e Bernardo Becci dello studio NBBZ di Ancona, per la madre di un minorenne che chiedeva il riconoscimento anche del cognome materno al figlio, nonostante l'opposizione del padre.

 

Doppio cognome ai figli, se la Corte Costituzionale interpreta il Paese meglio dei politici

 

Secondo i due legali si tratta della prima decisione di questo tipo in Italia dopo la recentissima pronuncia della Consulta, che «viene espressamente richiamata nel decreto del Tribunale di Pesaro, il quale ha ordinato all'Ufficiale dello Stato civile del Comune ove risiede il minore la modifica dello stato di nascita, aggiungendo il cognome materno».

 

Ai figli il cognome di entrambi i genitori. La Consulta: «Illegittimo dare solo quello del padre»

 

Con l'ultima sentenza della Consulta è possibile per due genitori dare al figlio il cognome del solo padre, della sola madre, o di entrambi nell'ordine desiderato. La regola principale, però, è quella del doppio cognome; ma la coppia, se è d'accordo, può decidere come meglio crede: dare un solo cognome o tutti e due, nell'ordine che preferisce. Nessun automatismo.

 

Roma, Lucarelli: «Stop all'automatismo sul cognome paterno è un passo storico nella lotta ai diritti»

Ultimo aggiornamento: 14:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA