Donna muore sbranata da due cani di razza Amstaff: era entrata nel cortile di una villetta. È stata attaccata davanti a una bimba

La vittima aveva 89 anni ed è sfuggita alla sorveglianza della badante. Una bimba testimone dell'orrore

Mercoledì 13 Ottobre 2021

Una donna di 89 anni è morta sbranata da due cani di razza Amstaff dopo essere entrata per errore, in stato confusionale, nel cortile di una villetta. È successo ieri sera a Sassuolo (Modena). Lo riporta il Resto del Carlino. La vittima, Carla Gorzanelli, ha perso la vita a pochi metri dalla propria abitazione da dove pare si fosse allontanata eludendo la sorveglianza della badante. Sono intervenuti la squadra mobile della Polizia, i carabinieri e la scientifica, oltre al 118 anche se l'anziana all'arrivo era già morta. L'attacco è avvenuto davanti a una bimba, che era davanti al cancello della villa in attesa della madre.

 

Cosa è successo

Carla Gorzanelli ha trovato il cancello semi-chiuso della villetta di via Marco Polo ed è entrata. L'aveva lasciato così la figlia del proprietario in attesa della madre. Sorpresa dalla presenza della donna, la bambina l'avrebbe invitata ad uscire ma non c'è stato il tempo: i due cani di famiglia l'hanno attaccato fino ad ammazzarla. A nulla sono valsi i soccorsi dell'ambulanza e dell'automedica giunti sul posto assieme a carabinieri e polizia. Sconvolto il figlio della vittima, Roberto Neri, che stava cercando nei dintorni la madre, allontanatasi da casa: «Ha eluso la sorveglianza della badante, era in forte stato confusionale ma non era mai uscita dall'abitazione. Non so come sia potuto accadere». 

Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre, 12:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA