Covid, Sonia Pontoli morta a 31 anni: l'Abruzzo in lutto per una delle sue vittime più giovani

Sabato 27 Marzo 2021

Muore di Covid a soli 31 anni. Sonia Pantoli, originaria di Paterno, in provincia di Avezzano, viveva a Pescara per motivi professionali, quando ha scoperto di aver contratto il oronavirus. La giovane, che pare avesse precedenti patologie, era stata ricoverata lo scorso febbraio all'ospedale di Pescara dove poi è morta.

 

Leggi anche >  Covid, bambina di 11 anni morta a Modena: ricoverata da una settimana, aveva gravi patologie

 

Sonia lavorava come architetto, era molto amata e conosciuta nel suo paese che è profondamente sconvolto dalla perdita. «Sono addolorato. Una notizia tremenda che colpisce l’intera comunità di Avezzano. Il cordoglio più sincero da parte mia e dell’intera città ai familiari”, le parole del sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio. Sonia è una delle vittime più giovani in Abruzzo. I 31 anni li aveva compiuti da poco, il suo tampone forse era positivo già alla fine di febbraio ma la famiglia non si sarebbe mai immaginata questo tragico epilogo.

 

Ora sono in corso degli accertamenti per capire se il Covid sia stata la causa principale del decesso oppure abbia contribuito insieme alla patologia di cui soffriva. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA