Covid e riaperture, lunedì 17 maggio la cabina di regia del Governo: ecco cosa potrebbe cambiare

Martedì 11 Maggio 2021 di Enrico Chillè
Covid e riaperture, lunedì 17 maggio la cabina di regia del Governo: ecco cosa potrebbe cambiare

Covid e riaperture, c'è la data per la cabina di regia del Governo. Lunedì 17 maggio, infatti, il presidente del Consiglio, Mario Draghi, incontrerà le forze di maggioranza per discutere degli allentamenti delle restrizioni.

 

Leggi anche > Riaperture, Sileri: «Stop alle mascherine all'aperto. Sì ai centri commerciali e coprifuoco alle 24»

 

Se già dalla prossima settimana potrebbero cambiare i parametri che definiscono i colori delle regioni (a cominciare dall'RT), diverse forze di maggioranza (Lega, Forza Italia e Italia Viva) continuano il pressing su Mario Draghi per l'abolizione del coprifuoco e la ripartenza delle attività economiche ancora ferme. Dall'altra parte ci sono però LeU e il Pd che preferiscono allentare le restrizioni in maniera graduale per evitare di fare passi troppo lunghi e tornare indietro, come d'altronde sempre sostenuto anche dal presidente del Consiglio. L'unica decisione che potrebbe essere presa, quindi, è il posticipo del coprifuoco (alle 23 o a mezzanotte).

 

Le forze di maggioranza che vorrebbero abolire il coprifuoco chiedono che l'allentamento delle restrizioni possa scattare già da martedì 18 maggio, ma i dati che arriveranno venerdì mostreranno solo gli effetti dei primi giorni successivi alle riaperture decise il 26 aprile scorso. Oltre al coprifuoco, le forze di maggioranza di centro-destra potrebbero chiedere anche un nuovo decreto sostegni e un anticipo delle riaperture previste per giugno e luglio (apertura di ristoranti al chiuso, palestre, parchi tematici, fiere, eventi e cerimonie, stadi e centri commerciali anche nel fine settimana).

 

Difficile capire cosa accadrà lunedì prossimo, ma l'ipotesi più probabile è che si possa arrivare ad un compromesso tra le forze di maggioranza 'aperturiste' e la linea del ministro della Salute, Roberto Speranza: coprifuoco alle 23, ripartenza del settore wedding dal 15 giugno, centri commerciali aperti nei week-end già dal 23 maggio. Più difficile che vengano anticipate le date già stabilite per la riapertura di ristoranti al chiuso, palestre (1 giugno) e parchi tematici (1 luglio).

 

Intanto, il Governo sta discutendo il cambiamento dei parametri che definiscono il rischio epidemiologico nelle regioni. Invece dell'Rt, infatti, potrebbe essere considerato l'Rt ospedaliero ma con una modifica della soglia critica di ricoveri e terapie intensive (rispettivamente dal 30% e 40% al 20% e 30%); da non escludere anche l'introduzione di tre diverse fasce d'incidenza, con la più alta che potrebbe essere fissata a partire da 150 casi ogni 100mila abitanti.

Ultimo aggiornamento: 22:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA