Covid, Rezza: «Se abbassiamo la guardia l'onda epidemica ritorna a crescere»

Sabato 28 Novembre 2020
Gianni Rezza

«Qualcuno dice che abbiamo avuto una prima ondata epidemica, una seconda e potremmo averne una terza. In verità non c'è stata alcuna ondata portata al termine. Non abbiamo creato un'alta percentuale di popolazione immune per cui automaticamente un'ondata ha raggiunto il picco e questo si è esaurito». Lo ha detto Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione presso il Ministero della Salute, intervenendo durante il Congresso Straordinario Digitale della Società Italiana di Pediatria (Sip).

 

Covid, Brusaferro (Iss): «Evitare raduni a Natale, se ci rilassiamo la curva riparte». Rt nazionale a 1.08

 

Di fatto, ha aggiunto Rezza, «abbiamo solo troncato l'altezza della prima ondata con dure misure di lockdown», dopo di che «il rilassamento ha portato una ripresa epidemica, che chiamiamo seconda ondata». Con queste nuove misure restrittive, «stiamo assistendo ad una diminuzione dei casi, quindi questa onda la stiamo tenendo più bassa e se noi rilassassimo nuovamente queste misure vedremmo di nuovo crescere l'onda epidemica. Ma non si tratterebbe di una terza ondata, bensì della una ripresa di una onda che è stata in qualche modo tenuta più bassa»

© RIPRODUZIONE RISERVATA