Covid in Italia, crollano incidenza e Rt. Monitoraggio Iss: due Regioni a rischio alto, cinque a rischio moderato

Covid in Italia, crollano incidenza e Rt. Monitoraggio Iss: «Da 962 a 672»
Covid in Italia, crollano incidenza e Rt. Monitoraggio Iss: «Da 962 a 672»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Febbraio 2022, 09:15 - Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio, 12:48

Covid in Italia, ancora in miglioramento i dati del monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute, che vede ancora in diminuzione sia l'incidenza dei casi sia l'indice di trasmissibilità Rt. L'incidenza settimanale a livello nazionale scende a 672 ogni 100.000 abitanti (11/02/2022 -17/02/2021) contro 962 ogni 100.000 abitanti della settimana precedente (04/02/2022 -10/02/2021), dati flusso ministero Salute. Nel periodo 26 gennaio 2022 - 8 febbraio 2022, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato invece pari a 0,77 (range 0,72 - 0,88), in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando era pari a 0,89 e al di sotto della soglia epidemica.

Covid, arriva il monoclonale AstraZeneca: riduce dell'83% il rischio per i fragili

Continua la riduzione di malati Covid negli ospedali. Il monitoraggio settimanale Iss-Ministero Salute indica che il tasso di occupazione in terapia intensiva è al 10,4% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 17 febbraio) contro il 13,4% della settimana precedente. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è al 22,2% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 10 febbraio) contro il 26,5% di sette giorni prima. La percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è in leggera diminuzione (17% contro il 18% della scorsa settimana). È in diminuzione anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (31% vs 33%), mentre aumenta la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (52% vs 48%). 

Il virologo Crisanti compra una villa del '600 per quasi 2 milioni di euro: «Ospiteremo eventi»

Due Regioni a rischio alto, 5 a rischio moderato

In Italia 2 Regioni/Pa sono classificate a rischio alto, a causa dell'impossibilità di valutazione per incompletezza dei dati inviati; 5 Regioni sono classificate a rischio moderato, le restanti 14 Regioni/Pa sono classificate a rischio basso. È quanto risulta dai dati del monitoraggio dell'andamento epidemiologico SarS-Cov-2, emersi dalla Cabina di regia, e diffusi dall'Istituto superiore di Sanità (Iss). Inoltre 12 Regioni/Pa riportano almeno una singola allerta di resilienza, e 2 molteplici allerte di resilienza.

L'incidenza dei casi di Covid-19, questa settimana, raggiunge i livelli più alti nella Provincia autonoma di Bolzano (con 1061,2 casi per 100mila abitanti) e nelle Marche (con 1025,8 casi per 100mila). I valori più bassi si rilevano invece in Valle d'Aosta (con 328,5) e Lombardia (con 408,2). A livello nazionale, l'incidenza è pari a 672. Emerge, secondo quanto si apprende, dalla tabella sugli indicatori decisionali del monitoraggio settimanale. I valori restano comunque ancora alti, dal momento che il valore soglia indicato per poter garantire il tracciamento corrente dei casi è stabilito a 50 casi per 100mila abitanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA