Coronavirus, Pregliasco critico sul nuovo Dpcm: «Misure troppo blande, rischiamo un Natale pesante»

Lunedì 19 Ottobre 2020
Coronavirus, Pregliasco critico sul nuovo Dpcm: «Misure troppo blande, rischiamo un Natale pesante»

«Il nuovo Dpcm contiene misure troppo blande, rischiamo di avere gli effetti più pesanti a Natale». Questo il monito di Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano, che ha commentato le ultime misure del Governo per fronteggiare la seconda ondata, che ha visto un notevole aumento dei contagi, ma anche dei pazienti ricoverati in ospedale.

Leggi anche > I sindaci spariscono dal Dpcm, ira contro Conte. Il Viminale rassicura: «Saranno supportati dai prefetti»

All'AdnKronos, Fabrizio Pregliasco si dice d'accordo con alcune delle decisioni del Governo, ma avrebbe preferito misure più stringenti: «Si fa troppo riferimento al buon senso dei cittadini. Il rischio, però, è che se la situazione dovesse peggiorare, avremmo gli effetti più pesanti nel periodo di Natale. Sono convinto che la scuola vada preservata e per farlo occorre alleggerire i trasporti, potenziando lo smartworking e adottando la didattica a distanza per licei e università, mantenendo in classe i più piccoli».

Il virologo parla poi della situazione attuale e degli scenari futuri. «I morti sono ancora pochi, ma si tratta di morti evitabili. Questo è un momento cruciale, se non riusciamo a frenare la corsa del virus, rischiamo di pagare dazio a Natale» - spiega Fabrizio Pregliasco - «I ristoranti sono a rischio e il Governo dovrà sostenere tutti, la misura delle palestre è un po' sghemba: chi controllerà fra una settimana se le cose sono a posto?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA