Coronavirus, l'indice di contagio in Italia supera 1: scatta l'allerta

Giovedì 6 Agosto 2020
In Italia l'Indice di contagio per coronavirus sale oltre 1 e scatta l'allerta. Sebbene, secondo gli esperti, la situazione non sarebbe ancora preoccupante, iniziano ad esserci dei segnali di allerta che non dovrebbero essere sottovalutati e dovrebbero spingere tutti a continuare a tenere alta la guardia mantenendo le misure di sicurezza.

Leggi anche > Coronavirus, 6 morti e 401 nuovi positivi: risalgono i numeri, solo due regioni a contagio zero​

A riportare i dati è il monitoraggio settimanale, relativo al periodo tra il 27 luglio e il 2 agosto, del ministero della Salute e l’Istituto superiore di Sanità. «A livello nazionale si osserva complessivamente un aumento nel numero di nuovi casi diagnosticati e notificati rispetto alla settimana di monitoraggio precedente», spiega il report: «l’aumento è soprattutto in persone asintomatiche», dato che preoccupa vista la difficoltà di individuare tali soggetti e la possibilità di contagio.

A livello nazionale l'indice Rt e salito a 1,01 ed è superiore ad 1 anche in 12 regioni, dato in aumento rispetto ai giorni scorsi. «Oltre ai focolai attribuibili alla reimportazione dell’infezione ci sono piccole catene di trasmissione di cui rimane non nota l’origine», segno che «l’epidemia in Italia non è conclusa», secondo quanto riportato. Pare inoltre che l'età delle persone contagiate si stia abbassando e che in questo momento siano più colpiti i giovani rispetto agli anziani Ultimo aggiornamento: 21:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA