Coronavirus, 50 morti: la Lombardia dichiara zero decessi. I casi in più sono 531 con oltre 16mila tamponi in meno

Domenica 24 Maggio 2020 di Simone Pierini
Coronavirus, 50 morti ma la Lombardia non dichiara il numeri. I casi in più sono 531 con oltre 16mila tamponi in meno

In Italia altre *50 persone sono morte per conseguenze derivate dal coronavirus con il totale che è arrivato a 32.735. Ieri il dato era di 119. È quanto ha diramato il dipartimento della Protezione civile nel bollettino di oggi domenica 24 maggio.

*Secondo quanto riportato dal portale della Regione Lombardia «i flussi provenienti dalla rete ospedaliera e le anagrafi territoriali oggi non hanno segnalato decessi». L'assenza di nuovi decessi per Covid-19 in Lombardia, per la prima volta dall'inizio dell'epidemia a febbraio, potrebbe essere causata dalla mancata trasmissione dei dati dalla rete ospedaliera e dalle anagrafi dei Comuni. È già capitato, in occasione di festività o fine settimane degli scorsi mesi, che i dati non fossero del tutto aggiornati e quelli mancanti siano stati aggiunti il giorno dopo. Per essere certi che si tratti di una così decisiva inversione di tendenza nel dato più lugubre e più lento a decrescere dell'epidemia in Lombardia (ieri si sono registrati +56 morti), occorre quindi attendere, per sicurezza, i dati di domani lunedi 25 maggio.

Il numero di casi positivi in più scende da 669 a 531 a fronte però di 16.586 tamponi in meno in un giorno. Stessa situazione anche in Lombardia che da sola registra oltre la metà dei casi (285) con quasi seimila tamponi in meno. In ribasso i dati delle altre regioni ad eccezione della Ligura che mostra un aumento da 38 a 53 casi positivi in più. Tredici invece sono sotto i dieci casi, tre sono ferme a quota zero: Calabria, Sardegna e Umbria. 

Leggi anche > Coronavirus, a Roma 9 nuovi casi. In tutto il Lazio sono 20: 5 morti

Sono 553 i malati in terapia intensiva, 19 in meno rispetto a ieri. Di questi, 197 sono in Lombardia (-2). I ricoverati con sintomi sono 8.613, 82 in meno. Con altri 1.639 guariti il numero di attualmente positivi nel nostro Paese è di 56.596 persone, con una diminuzione di 1.156 unità. 

Zero morti in Basilicata, Molise, Calabria, Valle d'Aosta, Sardegna, provincia autonoma di Bolzano e in Sicilia.

Dodici i morti in Piemonte, 8 in Emilia Romagna, 8 nel Lazio, 5 in Liguria, 4 in Abruzzo, 4 in Veneto, 2 in Toscana, 2 Friuli Venezia Giulia, 1 morto in Umbria, 1 nella provincia autonoma di Trento, 1 in Puglia, 1 in Campania, 1 nelle Marche. 

IL BOLLETTINO DI OGGI

I casi Covid-19 in Italia dall'inizio dell'emergenza sono ora 229.858 (531 in più rispetto a ieri), di cui 32.785 morti e 140.479 guariti, 1.639 nelle ultime ventiquattro ore. Il numero di attualmente positivi nel nostro Paese è di 56.596 persone, ieri era di 57.752, una diminuzione di 1.156 unità. 

I tamponi effettuati fino ad oggi sono 3.447.012, 55.824 nell'ultimo giorno. Il numero di persone realmente sottoposte al test sono 2.198.632. Ricordiamo che ogni persona può essere sottoposta a più di un tampone. 

Sono 553 i malati in terapia intensiva, 19 in meno rispetto a ieri. Di questi, 197 sono in Lombardia (-2). I ricoverati con sintomi sono 8.613, 82 in meno, e le persone in isolamento domiciliare sono 47.428 (-1057). 

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 25.614 in Lombardia, 7.703 in Piemonte, 4.457 in Emilia-Romagna, 2.660 in Veneto, 1.700 in Toscana, 1.624 in Liguria, 3.569 nel Lazio, 1.692 nelle Marche, 1.268 in Campania, 1.793 in Puglia, 535 nella Provincia autonoma di Trento, 1.453 in Sicilia, 412 in Friuli Venezia Giulia, 1.092 in Abruzzo, 195 nella Provincia autonoma di Bolzano, 53 in Umbria, 245 in Sardegna, 32 in Valle d’Aosta, 275 in Calabria, 183 in Molise e 39 in Basilicata.

I DATI REGIONE PER REGIONE

 Nel dettaglio - secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile -, gli attualmente positivi sono 25.614 in Lombardia (-16), 7.703 in Piemonte (-322), 4.457 in Emilia-Romagna (-113), 2.660 in Veneto (-181), 1.700 in Toscana (-66), 1.908 in Liguria (-284), 3.569 nel Lazio (-12), 1.692 nelle Marche (-21), 1.268 in Campania (-5), 535 nella Provincia autonoma di Trento (-30), 1.793 in Puglia (-12), 1.453 in Sicilia (-59), 412 in Friuli Venezia Giulia (-47), 1.092 in Abruzzo (-76), 195 nella Provincia autonoma di Bolzano (-19), 53 in Umbria (-3), 245 in Sardegna (-42), 32 in Valle d'Aosta (-3), 275 in Calabria (-13), 39 in Basilicata (-2), 183 in Molise (-6).

Quanto alle vittime, il dato della Lombardia non è pervenuto, Piemonte 3.783 (+12), Emilia-Romagna 4.055 (+8), Veneto 1.869 (+4), Toscana 1.013 (+2), Liguria 1.419 (+5), Lazio 684 (+8), Marche 994 (+1), Campania 405 (+1), Provincia autonoma di Trento 457 (+1), Puglia 487 (+1), Sicilia 269 (+0), Friuli Venezia Giulia 329 (+2), Abruzzo 398 (+4), Provincia autonoma di Bolzano 291 (+0), Umbria 75 (+1), Sardegna 129 (+0), Valle d'Aosta 143 (+0), Calabria 96 (+0), Basilicata 27 (+0), Molise 22 (+0).

Ultimo aggiornamento: 20:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA