Concertone del Primo Maggio da sballo a Roma con marijuana e pasticche: arresti e denunce

Blitz dei carabinieri a San Giovanni: arresti e denunce

Martedì 3 Maggio 2022 di Emilio Orlando

Musica, ballo e sballo, tra i centocinquantamila spettatori di piazza San Giovanni, a Roma. Lo storico “Concertone” del Primo Maggio trasformato (anche) in uno “spinello party” all’aperto post Covid. Dopo due anni di stop all’evento e divieti anti assembramento, la piazza romana davanti alla basilica è diventata il luogo ideale non solo per ascoltare musica e ballare, ma anche per fare altro. Infatti, mentre i tecnici audio e gli addetti alla sicurezza del palco lavoravano per ottimizzare la macchina organizzativa del maxi evento, si muoveva intorno alle strade adiacenti il palco una fitta rete di pusher pronti a vendere droga. Così quella che doveva essere la festa della musica e la festa del lavoro è stata anche la pacchia degli spacciatori.

 

 

Dl aiuti, ecco il bonus di 200 euro per i redditi inferiori ai 35mila TUTTE LE MISURE

 

Sei arresti, tredici persone denunciate per spaccio e alcune segnalazioni alla prefettura come consumatori di sostanze stupefacenti: è il bilancio dell’attività dei carabinieri della Capitale per garantire uno degli eventi più attesi, che come sempre porta a Roma migliaia di persone da tutta Italia. La prefettura ha potenziato i servizi per il controllo dell’ordine pubblico in piazza e predisposto un servizio di pattugliamento a piedi, in auto e moto, anche in borghese. Non solo droghe classiche, come marijuana e hashish, sono state sequestrate, ma anche potenti stupefacenti sintetici e pasticche di barbiturici pronte ad essere assunte da giovanissimi.

 

Tra gli arrestati e i denunciati per spaccio ci sono ragazzi di età comprese fra i 18 e i 25 anni, provenienti da varie regioni italiane del Centro e del Sud. I detective in borghese hanno sequestrato più di mezz’etto di hashish, quasi tre etti di marijuana, diverse dosi di cocaina e molte pasticche di farmaci a base di benzodiazepina, micidiali per la salute se assunte e mischiate insieme ad alcolici o ad altri tipi di droghe. In mezzo allo strepitare di chitarre, tastiere e strumenti musicali, tra la folla non sono mancati nemmeno i venditori abusivi di alcolici, che sono stati sanzionati e a cui è stata sequestrata la merce.

Ultimo aggiornamento: 13:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA