Il Comandante della Diamond Princess nominato Commendatore al Merito della Repubblica da Mattarella

Venerdì 6 Marzo 2020 di Nico Riva
Il Comandante della Diamond Princess nominato Commendatore al Merito della Repubblica da Mattarella

«In considerazione del suo esemplare comportamento il Presidente Mattarella ha conferito motu proprio l'onorificenza di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana al Comandante della Diamond Princess Gennaro Arma», si legge sul profilo Twitter del Quirinale. Il Capo dello Stato ha voluto premiare il lavoro del Comandante, l'ultimo a lasciare la nave da crociera durante l'emergenza contagio da Coronavirus a bordo. 

Leggi anche > Diamond Princess, la moglie del comandante Gennaro Arma: «Non chiamatelo eroe, ha fatto solo il suo lavoro»

Gennaro Arma è stato l'ultimo a lasciare la nave da crociera di proprietà della Princess Cruises, dopo quasi un mese di quarantena nel porto giapponese di Yokohama, ormeggiata dal 5 febbraio. A partire da un passeggero si son poi verificati decine di contagi da coronavirus a bordo. 
 

Su 3.700 persone a bordo del gigante del mare, tra passeggeri ed equipaggio, 705 sono risultati positivi al virus. Il comandante italiano ha aspettato che tutti quanti scendessero prima di lui, come è giusto che sia, guadagnandosi l'appellativo di "eroe" ed infine anche il riconoscimento del Presidente della Repubblica Mattarella. Il ministro della Salute giapponese Katsunobu Kato ha ringraziato pubblicamente il comandante Arma. La Princess Cruises ha invece dedicato ad Arma un lungo post sui social come ringraziamento ed elogio.  
 

«Il Capitano Arma è stato l'ultimo a lasciare la Diamond Princess, ed è un eroe agli occhi di tutti noi della comunità Princess. Ringraziamo lui e i suoi ufficiali per la loro leadership, insieme al nostro eccezionale equipaggio. Offriamo la nostra sincera gratitudine a tutte le agenzie governative in Giappone e nel mondo, che hanno lavorato con i nostri colleghi a riva per supportare i nostri ospiti e i nostri dipendenti in questo momento straordinariamente difficile».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA