Cogne, la villetta dove il piccolo Samuele venne ucciso resta di proprietà della famiglia Franzoni

Mercoledì 30 Giugno 2021
Villetta di Cogne

La villetta di Cogne resta alla famiglia Lorenzi-Franzoni. A distanza di 19 anni dall'omicidio del piccolo Samuele Lorenzi, il giudice del tribunale di Aosta, Paolo de Paola, ha deciso che la villetta di Cogne resta di proprietà della famiglia Lorenzi Franzoni. 

 

Leggi anche > Delitto sul Piave, l'autopsia sul corpo di Elisa: 20 coltellate di spalle, Biscaro le ha mozzato anche un orecchio

 

Il 30 gennaio del 2002 in quelle mura si consumò uno degli omicidi più noti degli ultimi anni. Samuele Lorenzi fu ucciso in quella casa e il giudice ha dichiarato estinta la procedura esecutiva partita su richiesta dell'avvocato Taormina, ex legale di Annamaria Franzoni e suo creditore. 

 

Il provvedimento è arrivato al termine di un periodo di sospensione dell'asta, scattato nell'ambito di un accordo tra le parti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA