«Cinque ore di attesa in ambulanza con un 70enne positivo al Covid. Non c'erano posti letto»

Lunedì 29 Marzo 2021
«Cinque ore di attesa in ambulanza con un 70enne positivo al Covid. Non c'erano posti letto»

Nessun posto letto disponibile, cinque ore di attesa in ambulanza davanti al pronto soccorso, e ad attendere c'era un paziente 70enne positivo al Covid. È il dramma raccontato su Facebook da un medico del 118 dell'Asl Bari, Francesco Papappicco, che nel suo post racchiude la situazione drammatica degli ospedali della Puglia, una delle regioni più colpite in questa terza ondata della pandemia di Covid.

 

Leggi anche > Vaccini, il commissario Figliuolo: «In arrivo 3 milioni di dosi». E apre alla sanità privata

 

«Per chi ancora finge di non sapere», scrive il medico nel post che racconta le cinque ore di attesa davanti al pronto soccorso dell'ospedale della Murgia, ad Altamura, con un paziente Covid 70enne in ambulanza. Alle 21.48, scrive il medico, l'ambulanza giunge al triage all'ospedale Perinei: il codice è arancione con il paziente «in stato soporoso, ipotensione e valori in calo».

 

«Ci fermiamo all'esterno del presidio ospedaliero per tampone rapido - racconta il soccorritore - e alle 21.54 esito del tampone: valore 30.72. A questo punto, il paziente è ancora in carico al nostro equipaggio, in ambulanza, al freddo», spiega Papapicco, che precisa che, ad aggravare la situazione, c'è anche il problema delle bombole di ossigeno in esaurimento. «Alle ore 2 siamo ancora qui in attesa. Seguirà la sanificazione delle ambulanze ma, intanto, il territorio è scoperto», conclude il medico.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA