Coppia trovata morta, ipotesi omicidio-suicidio. Il giallo di Nunzio e Nina: «Sembravano felici»

Giovedì 3 Ottobre 2019
Conviventi trovati morti, forse omicidio-suicidio. Il giallo di Nunzio e Nina: «Sembravano coppia felice»

Si chiamavano Nunzio Fornaro e Nina Kotlyarenko, 57 anni, i due conviventi trovati morti nella giornata di ieri a Castello di Cisterna, nel napoletano: la pista più accreditata è quella dell’omicidio-suicidio, anche se si attendono le perizie balistiche e i riscontri del medico legale, con gli inquirenti che stanno cercando di fare chiarezza su quanto è successo.

Leggi anche > Schianto in scooter contro un'auto, Giuseppe Cavaliere non ce l'ha fatta: morto a 17 anni dopo due giorni d'agonia

I due convivevano dal 2003: al momento del ritrovamento da parte dei carabinieri, ieri intorno alle 15 nella villetta in cui vivevano, Nunzio e Nina erano morti da circa due giorni. Erano in camera da letto, coperti di sangue: in casa è stata trovata una pistola, ma non è chiaro se è l’arma del delitto. L’ipotesi più probabile è che Nunzio avrebbe sparato a Nina per poi togliersi la vita con la stessa arma.
 

 

Un epilogo drammatico per quella che, a detta dei vicini di casa e gli amici, sembrava una coppia felice. Fornaro era un imprenditore, aveva un negozio di materiali edili ed era benestante, mentre Nina, ucraina ma da tantissimi anni in Italia, lo aveva conosciuto perché lavorava nella sua casa. Solo le indagini potranno chiarire il perché della tragedia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA