Il caldo dà una tregua (si fa per dire): domani bollino rosso in 20 città, oggi erano 22

Il caldo dà una tregua (si fa per dire): domani bollino rosso in 20 città, oggi erano 22
Il caldo dà una tregua (si fa per dire): domani bollino rosso in 20 città, oggi erano 22
2 Minuti di Lettura
Sabato 2 Luglio 2022, 17:00 - Ultimo aggiornamento: 3 Luglio, 15:45

Il caldo dà tregua: si fa per dire. Già, perché se oggi sono 22 le città italiane da bollino rosso, domani saranno in diminuzione, ma lieve, anche troppo, perché saranno venti. Le città dove cioè il rischio caldo è massimo per tutta la popolazione, non solo per le fasce a rischio, domani saranno Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Napoli, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Trieste e Viterbo.

Questo quanto risulta dal bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute. A causare la riduzione dei bollini rossi a 20 nella giornata di domani è il passaggio 'in giallo' (stato di pre-allerta per le ondate di calore) di Ancona e Palermo. Le città con il bollino arancione (rischio caldo per i più fragili), oggi sono due (Milano e Verona, e resteranno tali fino a domani). Infine in giallo oggi ci sono 3 città (Genova, Torino e Venezia, anche domani assieme ad Ancona e Palermo) . Genova, Torino e Venezia, gialle ieri, oggi e domani, sono quindi le tre città toccate solo marginalmente dall'ondata di caldo di questi giorni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA