Coronavirus Calabria, il Tar accoglie il ricorso del governo contro le riaperture di bar e ristoranti. Santelli: «Una vittoria di Pirro»

Sabato 9 Maggio 2020

Il Tar di Catanzaro ha accolto il Ricorso Presentato dal Consiglio dei Ministri tramite l'Avvocatura generale dello Stato contro l'ordinanza del presidente della Regione Calabria Jole Santelli, del 29 aprile scorso, che ha autorizzato il servizio ai tavoli, se all'aperto, per bar, ristoranti ed agriturismo.

Covid party, l'ultima follia giovanile è contagiarsi per diventare immuni

È quanto si evince dal sito del Tar dopo l'audienza collegiale, tenuta in camera di consiglio, svoltasi stamani.
 

 

Ora che succederà? La governatrice dovrà fare marcia indietro e chiudere tutti i bar e ristoranti nuovamente? 

«Prendiamo atto della decisione del Tar, ma non nascondiamo il rammarico per una pronuncia che provoca una battuta d'arresto ai danni di una Regione che stava ripartendo dopo 2 mesi di lockdown e dopo i sacrifici dei cittadini». Così Jole Santelli, presidente della Calabria ha ocmmentato la decisione del Tar di accogliere il ricorso del governo contro le riaperture. «Una scelta così importante spettava alla Corte costituzionale, unico organo in grado di fare chiarezza sul rapporto governo-Regioni. Il governo Conte ha poco da esultare: si tratta di una vittoria di Pirro che calpesta i diritti dei cittadini, dopo che per 11 giorni l'ordinanza ha avuto validità», ha aggiunto.

Ultimo aggiornamento: 16:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento