Marocchino uccide la compagna italiana, poi si impicca: «L'aveva annunciato a un'amica su Fb»

Venerdì 29 Novembre 2019
Marocchino uccide la compagna italiana, poi si impicca: «L'aveva annunciato a un'amica su Fb»

Una donna italiana di 47 anni, Mara Facchetti di Brandico, e un uomo di 32 anni di origine marocchina, Moustafa El Chani sono stati trovati morti questa mattina nel bresciano ad Azzano Mella: i corpi dei due, che avevano una relazione, sono stati ritrovati in tempi diversi. Lui impiccato in un parco pubblico, lei abbandonata senza vita nelle campagne. Secondo gli inquirenti si è trattato di un omicidio-suicidio.

Leggi anche > Terremoto in Albania, mamma e tre figli trovati morti sotto le macerie

Il primo corpo trovato è stato quello di un marocchino di 32 anni, che si è impiccato nel parco pubblico del paese. A pochi chilometri di distanza, nelle campagne di Azzano, è stato poi ritrovato il cadavere della donna. L'uomo aveva annunciato con un messaggio su Facebook ad un'amica di voler uccidere la 47enne, con la quale aveva un rapporto da tempo. I due erano residenti a Brandico, paese a pochi chilometri di distanza dal luogo dove si è consumato l'omicidio-suicidio. 
 

 

A far scattare l'allarme è stato un ingegnere che doveva effettuare un sopralluogo al parco pubblico e ha trovato il cadavere dell'uomo, mentre alcuni residenti nelle cascine di Azzano avevano avvertito i carabinieri della presenza di un'auto con tracce di sangue. Il padre di Mara Facchetti era stato ucciso in una rapina in auto nel 1993 a Offlaga, nel Bresciano.

Ultimo aggiornamento: 14:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA