Bolzano, coniugi scomparsi, indagato il figlio: «Li ha uccisi e buttati nel fiume». Sui social i video di fitness

Martedì 19 Gennaio 2021
Coniugi scomparsi a Bolzano, indagato il figlio: «Li ha uccisi e buttati nel fiume». Sui social i video di fitness

Peter Neumair e Laura Perselli sono scomparsi ormai da oltre due settimane: e il giallo della loro sparizione potrebbe coinvolgere il giovane figlio trentenne, che è indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere. La svolta nelle ultime ore, dopo che nelle ultime settimane non si sono mai fermate le ricerche per trovare i due insegnanti bolzanini in pensione, 63 anni lui, 68 lei.

 

Leggi anche > Revenge porn a una ragazzina 14enne: egiziano ricattava i genitori con le foto hard

 

Il figlio Benno Neumair, 30 anni, è dunque indagato e l'appartamento in via Castel Roncolo nel quale viveva con i genitori è stato posto sotto sequestro su ordine dei pm Igor Secco e Federica Iovene. Per il momento non è stata però adottata alcuna misura cautelare nei suoi confronti, apprende l'agenzia ANSA.

 

 

 

I video sui social e gli anabolizzanti

 

Il giovane, istruttore di fitness, è molto attivo sui social dove pubblica video su YouTube e Facebook che documentano la sua passione per lo sport e il benessere: ma secondo il Corriere della Sera, Benno sarebbe anche dipendente dagli anabolizzanti. «Non vi insegno solo come avere un corpo perfetto, ma come avere un corpo bello e performante - dice in uno dei suoi video - una Ferrari con cui andare a 200 all’ora, non solo una bella macchina per farsi vedere».

 

Laureato in Sport e nutrizionismo a Innsbruck, Benno aveva chiesto aiuto ai genitori proprio per via della sua dipendenza, e loro lo avevano fatto tornare a casa. Il trentenne aveva iniziato a disintossicarsi ma le liti in casa erano molto frequenti, e proprio da una lite sarebbe nata poi la follia omicida, scrive il Corriere: secondo l’ipotesi investigativa i corpi dei coniugi sarebbero stati buttati dal figlio nell’Adige.

 

Scomparsi da oltre due settimane

 

L'ultimo accesso a WhatsApp di Laura risale alle 18.46 del lunedì prima della scomparsa, l'ultima cella agganciata dal telefonino nei pressi di ponte Roma. Le ricerche si sono concentrate lungo le due sponde del fiume a valle del ponte, con l'ausilio di droni ed elicotteri della Guardia di Finanza e dell'esercito. Dall'altro lato invece le ricerche si sono svolte sul Renon, la montagna che sovrasta Bolzano, nelle zone che i Neumair frequentavano e che sono eventualmente anche raggiungibili a piedi dalla loro abitazione in centro storico. Della coppia però finora nessuna traccia.

Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio, 13:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA