Bologna, festini con minorenni: ai domiciliari un ex candidato della Lega alle regionali

Mercoledì 2 Settembre 2020
Festini con minorenni a Bologna, ai domiciliari un ex candidato della Lega alle regionali

Il nucleo operativo dei carabinieri della compagnia Bologna Centro sta eseguendo sei misure cautelari di vario tipo nei confronti di altrettante persone accusate a vario titolo di induzione alla prostituzione e reati in materia di stupefacenti. Tra le vittime figurerebbero anche ragazzine minorenni, coinvolte in 'festinìdove giravano sostanze stupefacenti. Per uno degli indagati è stato disposto il carcere. Maggiori dettagli saranno diffusi dall'Arma, in un incontro stampa domattina a Bologna.

C'è anche un ex candidato della Lega tra le persone coinvolte nell'indagine dei carabinieri di Bologna su presunti festini di sesso e droga con ragazze minorenni. Si tratta di Luca Cavazza, 27 anni, agente immobiliare e candidato, non eletto, alle regionali di gennaio in Emilia-Romagna con il Carroccio.

Per lui, conosciuto in città nell'ambiente dei tifosi della Virtus basket, sono stati disposti gli arresti domiciliari. Per l'imprenditore Davide Bacci, invece, è scattata la custodia in carcere. Domiciliari anche per un altro indagato e misure più leggere per altri tre, tra cui un avvocato.

Secondo quanto ricostruito l'ipotesi degli investigatori è di un giro di ragazzine arruolate e portate in un residence fuori città, per prestazioni sessuali in cambio di droga. Gli indagati sono difesi tra l'altro dagli avvocati Gabriele Bordoni e Giovanni Voltarella.

Ultimo aggiornamento: 15:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA