Bimbo rapito dal padre, l'inviata di Storie Italiane svela le novità nelle indagini. Ritrovato il furgone

Nel corso del programma emerge che il furgone con il quale sarebbe stato rapito di trova al confine tra l'Italia e la Slovenia

Giovedì 7 Ottobre 2021

Storie Italiane torna sulla storia del piccolo David, il bambino di 5 anni strappato dalle braccia della mamma mentre la donna lo portava a scuola. Si pensa che a mettere a punto il rapimento siano stati dei familiari del papà del piccolo di cui subito dopo si sono perse le tracce, anche se in diretta arriva una precisazione da parte dell'inviata.

 

Leggi anche > Bimbo rapito dal padre, l'appello della mamma a Chi l'ha Visto: «Portalo a casa, ha bisogno di me e io di lui»

 

«In realtà però lì lui ha dei procedimenti a carico», spiega la giornalista a Eleonora Daniele, «Non può avvicinarsi al bambino perché, da come dice la mamma, sarebbe un uomo pericoloso perché sembra che in passato abbia già rapito il bimbo».

 

In passato infatti l'uomo ha sottratto alla donna per 5 mesi David arrivando anche a minacciarla di buttarlo da un ponte, proprio perché rifiutava il fatto di avere delle limitazioni nel vederlo. L'uomo poteva comunque avere degli incontri con il figlio, ma erano tutti monitorati e ben programmati.

 

Intanto alle ore 22.30 ieri, una pattuglia della stazione Carabinieri di Limena, durante lo svolgimento dei servizi connessi con la sottrazione due giorni fa a Padova di David il bambino di 5 anni da parte del padre rumeno, ha rintracciato il furgone Mercedes Vito di Colore nero, utilizzato dagli individui che hanno materialmente rapito il bambino alla madre. Il mezzo era stato lasciato in via Martin Piva, all'altezza del civico 8, dove ha sede l'officina meccanica «Vebà. Recuperato il veicolo, è stato trasportato in area protetta per l'esecuzione dei rilievi tecnici. Ulteriore attività investigativa in corso.

Ultimo aggiornamento: 13:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA