Bimba di due anni ingerisce marijuana e finisce in ospedale: è il quarto caso in poche settimane

La piccola è stata portata in ospedale dai genitori ed è ricoverata in rianimazione

Martedì 7 Dicembre 2021

Quarto caso in poche settimane di bambini che finiscono al pronto soccorso dopo aver ingoiato della droga. Una bimba di quasi di due anni della provincia di Palermo è stata ricoverata all'ospedale per avere ingerito della marijuana. La piccola è stata portata in ospedale dai genitori di 32 anni e 31 anni sarebbero assuntori di stupefacenti. Le condizioni della bambina ricoverata in rianimazione all'ospedale dei Bambini, sarebbero migliorate. Della famiglia si stanno occupando adesso i servizi sociali del piccolo comune nel palermitano. Lo scrive il Giornale di Sicilia.

 

Leggi anche > Follia all'asilo nido: scoppia una maxi-lite tra i piccoli ospiti, titolare nei guai

 

Sul nuovo caso il quarto in poche settimane indagano i carabinieri. I primi tre casi, invece, su cui indaga la polizia, risalgono a metà novembre, tutti a distanza di pochi giorni. Anche in questo episodi, i bambini erano arrivati al pronto soccorso e dopo il ricovero in rianimazione erano migliorati. Dal esami è stato scoperto che avevano assunto hashish, marijuana ma anche cocaina. La procuratrice per i minorenni di Palermo, Claudia Caramanna, dopo i primi episodi, aveva lanciato l'allarme e posto l'attenzione anche sulla disattenzione dei genitori assuntori di droghe. Questi ultimi, spesso, raccontano che i figli hanno raccolto la droga da terra, per strada, e dopo le perquisizioni disposte nelle abitazioni dove si sono verificati i casi, non è stata trovata sostanza stupefacente. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA