Andrea stroncato dal male a 33 anni: si era appena trasferito in campagna per cambiare vita

Andrea stroncato dal male a 33 anni: si era appena trasferito in campagna per cambiare vita
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Giugno 2022, 14:44 - Ultimo aggiornamento: 14:57

Il destino l'ha portato via ad appena 33 anni. Andrea Caldana, per gli amici "Caldino", non ce l'ha fatta, dopo un lungo periodo di lotta contro la malattia, alla fine dimostratasi incurabile. Nel Bassanese molto conosciuto, anche nella frazione di San Giuseppe di Cassola, giovane solare, molto simpatico, Andrea Caldana negli ultimi anni si era trasferito con la moglie Alessia, nota e stimata fisioterapista, nel Veronese per dedicarsi alla campagna, l'ambiente che gli piaceva di più.

Tra l'altro era un esperto progettista di giardini e di layout ambientali, dopo essersi anche dedicato per anni anche all'arredamento di interni. Un modo anche per staccare la spina e trovare serenità insieme alla moglie, fare nuovi progetti, dedicarsi alla natura in un momento difficile a causa della malattia. Purtroppo la sua battaglia si è conclusa. L'addio ad Andrea Caldana oggi, mercoledì 1 giugno, alle 15.30 nella parrocchiale di San Giuseppe di Cassola, partendo dall'abitazione in via Monte Spinoncia a Bassano. Poi il 33enne verrà tumulato nel cimitero di Angarano.

Andrea lascia la sua Alessia, la mamma Ornella, i suoceri Ornella e Antonio, la cognata Lisa, molti parenti e sicuramente uno stuolo di amici che gli volevano bene. La famiglia, che lo ricorda con amore e lo ringrazia, chiede non fiori ma offerte a favore dello Iov di Padova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA