Alex Zanardi, la moglie lo ha salvato parlandogli: «Non dormire, supereremo anche questa». Ecco come sta

Sabato 4 Luglio 2020
Alex Zanardi, la moglie lo ha salvato parlandogli: «Non dormire, supereremo anche questa». Ecco come sta
Alex Zanardi è stabile a tre settimane dall'incidente in handbike. Il medico legale che per primo lo ha soccorso spiega che a salvarlo è stata la moglie. «Ho compreso subito che era una situazione gravissima - spiega Luigi Mastroianni a Quotidiano.net - Ho fatto allontanare tutti dal ferito, dicendo solo alla moglie di continuare a parlargli per mantenere un minimo stato di coscienza. È stata bravissima. Gli dava forza, accarezzandolo con le parole».

Leggi anche > Riccardo Scamarcio fermato dalla polizia in moto: discussione con gli agenti, poi succede che... FOTO

Quello che ha fatto la moglie lo ha aiutato a sopravvivere: «È stato molto importante perché la funzione uditiva rappresenta uno stimolo al cervello per non spegnersi. Mi vengono i brividi quando ci penso». Quel giorno il medico passava lì per caso. «Ci stavamo recando, con la mia compagna, in una struttura ricettiva della zona per un fine settimana di vacanza. Si è verificato un incolonnamento. Ho compreso che doveva essere accaduto qualcosa. Poi hanno cominciato a chiedere ‘C’è un medico? C’è un medico?’. Sono corso sul posto. In quel momento non lo avevo proprio riconosciuto. Mi sono preoccupato solo di evitare che qualcuno lo spostasse. Aveva una ferita molto brutta, un grave trauma maxillo facciale. Non si doveva toccare per evitare danni maggiori. Gli amici disperati. L’autista del camion lo stesso».

A quel punto il medico ha detto alla moglie di non farlo addormentare: «Signora continui a parlargli, non gli faccia chiudere gli occhi’, le ho chiesto. Gli diceva ‘forza, non ci lasciare, superemo anche questa. Forza Alex'». Il campione è stabile ma sempre grave, in terapia intensiva, dopo il secondo intervento chirurgico alla testa al policlinico di Siena. «Una persona - conclude - che ha sempre sprigionato una forza incredibile, il sorriso sulle labbra. Un super eroe moderno». © RIPRODUZIONE RISERVATA