Alessandria, 700 operatori sanitari no vax rischiano la sospensione. L'Asl tuona: «Abbiamo inviato le lettere anche tre volte»

Martedì 31 Agosto 2021
Alessandria, 700 operatori sanitari no vax rischiano la sospensione

Sono 700 ad Alessandria gli operatori sanitari no vax che rischiano la sospensione. Ad Alessandria, come in tutta Italia, sono iniziati i controlli dell'Asl per capire chi ancora non si sia messo in regola con la vaccinazione e a rischiare sanzioni e sospensioni sono 700. 

 

Leggi anche > Covid, terapie intensive in aumento in cinque regioni: Sicilia e Sardegna al 13%, allarme Calabria

 

Gli inadempienti verranno sospesi dal lavoro e dagli Ordini professionali. Il tempo è veramente scaduto per gli operatori sanitari no vax che ancora non si sono messi in regola con la vaccinazione.

 

L'Asl di Alessandria avverte: «Il tempo è scaduto. Dall’inizio della scorsa settimana, come servizio di igiene pubblica, stiamo controllando se si sono vaccinati coloro ai quali abbiamo inviato le lettere, una, due o anche tre volte».

 

Ultimo aggiornamento: 1 Settembre, 08:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA