Aggredisce l'ex moglie e fugge, ritrovato dopo ore di ricerche: si è gettato sotto un treno

Aggredisce l'ex moglie e fugge, ritrovato dopo ore di ricerche: si è gettato sotto un treno
Aggredisce l'ex moglie e fugge, ritrovato dopo ore di ricerche: si è gettato sotto un treno
di Barbara Savodini
2 Minuti di Lettura
Sabato 9 Settembre 2017, 10:56 - Ultimo aggiornamento: 11:58

Lo hanno cercato per tutta la giornata tra Ciampino e Fondi ma è riuscito a evitare i controlli per poi togliersi la vita gettandosi sotto un treno in corso a Vallemarina, frazione di Monte San Biagio. Si è conclusa nel peggiore dei modi la concitata giornata di un 76enne che, dopo aver aggredito e minacciato la moglie con una pistola in un laboratorio d'analisi di Ciampino seminando il panico, si è dato alla fuga. I carabinieri della locale Tenenza hanno cercato l'uomo nella sua residenza al mare, al Salto di Fondi, ma non hanno trovato né il 76enne né tracce della sua presenza in quanto lo stesso ha appiccato un rogo in casa prima di fuggire nuovamente. Un indizio, l'auto abbandonata presso il parcheggio di Monte San Biagio, ha spostato i controlli degli investigatori nella località collinare ma l'uomo sembrava come sparito nel nulla. 


3228718_1023_itri_travolto_investito_treno.jpg


Attorno alle 23:30, dopo essere rimasto forse ore a meditare sull'accaduto, il 76enne si è gettato sotto il treno. Ad accertare che si trattava proprio della stessa persona ricercata in tutta la regione da oltre 12 ore sono stati gli uomini della Polizia Ferroviaria che, per ricostruire la dinamica dell'accaduto, hanno lavorato fino a notte fonda. Alla base della giornata esagerata di ieri, probabilmente un mix di problemi personali e familiari che hanno portato il 76enne a procurarsi una pistola con la quale aggredire la sua famiglia per poi, sapendo forse di rischiare l'arresto e di avere le ore contate, togliersi drammaticamente la vita.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA