Covid, Abruzzo zona rossa ma le scuole restano aperte

Lunedì 16 Novembre 2020
Coronavirus, Abruzzo zona rossa ma le scuole restano aperte

Coronavirus, da mercoledì 18 novembre, come già noto, l'Abruzzo sarà zona rossa. La novità sostanziale, però, è che le scuole resteranno aperte.

 

Leggi anche > Covid, come esce una Regione dalla zona arancione o dalla zona rossa? Ecco i criteri

 

 

Ad anticiparlo è stato Marco Marsilio, presidente della Regione Abruzzo: «Abbiamo assunto la decisione di firmare un'ordinanza che applica alla Regione Abruzzo la disciplina contenuta nell'articolo 3 del Dpcm e cioè quella delle cosiddette zone rosse e non di più». La Regione avrebbe voluto chiudere anche le scuole, trovando anche il placet del ministro della Salute, Roberto Speranza, ma la contrarietà della ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina.

 

Il caso delle scuole in Abruzzo ha generato una forte polemica interna nel Consiglio regionale. Alla fine, sembra aver prevalso la linea del presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, che aveva spiegato: «Oggi non siamo nelle condizioni strutturali per pensare di chiudere le scuole primarie, ovvero scuole d'infanzia-asili, elementari e prima media. Fino a quanto l'indice di contagio RT resterà al dato attuale, 1,34, non ci sono le condizioni per chiudere fabbriche o aziende, quindi i genitori devono poter lavorare tranquillamente, sapendo che i propri bambini sono in aula a svolgere le proprie lezioni, e le mamme non possono essere costrette a lasciare il lavoro per occuparsi dei più piccoli che attraverso uno schermo tentano di fare lezione a distanza e non possono materialmente farlo da soli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA