Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha commentato così l'uccisione del carabiniere durante una sparatoria a Cagnano Varano, in provincia di Foggia. «Purtroppo oggi è una giornata di lutto perché abbiamo perso un uomo delle Istituzioni, dell'Arma, il maresciallo maggiore Di Gennaro. Qualche ora fa era rimasto ferito e poi è deceduto. Mentre è rimasto ferito il carabiniere Casertano. Per fortuna mi hanno confermato che, pur avendo due proiettili, uno all'addome uno al braccio, assolutamente la sua vita è salva e potrà recuperare». Conte ha poi sottolineato che il carabiniere «Casertano è celibe e anche Di Gennaro» lo era. «Dobbiamo stringerci commossi - ha concluso Conte - ai familiari di Di Gennaro e all'intera Arma dei Carabinieri».

Carabiniere ucciso in una sparatoria nel Foggiano, fermato un pregiudicato. Salvini: «Killer non esca più di galera»

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 13 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 15:27
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti