Si tuffa nel lago Maggiore e annega: il corpo del 17enne trovato sul fondale. «Non sapeva nuotare»

Mercoledì 5 Giugno 2019
Si tuffa nel lago Maggiore e annega: il corpo del 17enne trovato sul fondale. «Non sapeva nuotare»

Si è tuffato nel lago dal promontorio, ma non è più riemerso. È stato rinvenuto a 15 metri di profondità nel lago Maggiore, località Castelveccana, in provincia di Varese, il corpo di David Yaka, 17 enne residente a Varese, annegato dopo essersi tuffato da un promontorio con alcuni amici, intorno alle 12 di oggi. Secondo quanto riferito, il giovane, originario del Togo, non sapeva nuotare. Dopo il salto dalla terrazza di cemento di una vecchia fornace, spesso usata come trampolino per tuffarsi, non è più riemerso.

Giovane annega nel parco San Marco, a Latina. Trovato il cadavere, suicidio o incidente

Treviso, Walter scivola nel fiume e muore annegato: addio al "mago" dei bimbi

I suoi amici, tutti minorenni, hanno tentato inutilmente di cercarlo, prima dell'arrivo dei soccorsi. Alle ricerche hanno lavorato i vigili del fuoco di Varese, il nucleo sommozzatori e i carabinieri di Luino (Varese).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA