Roma, Garcia: «Pronti a riprendere la marcia. Totti? La sua assenza non pesa»

Garcia
«Abbiamo una voglia grandissima di riprendere la nostra marcia in avanti e quindi dobbiamo vincere contro il Sassuolo. Se ci riusciremo, per la prima volta saremo sicuri di prendere punti alla Juventus o al Napoli, o ad entrambe. Quale risultato preferirei a Torino? E' sempre meglio che pareggiano gli altri, sempre». Dopo aver visto scendere a soli tre punti il vantaggio sulle dirette rivali, Rudi Garcia si augura di poter riguadagnare una soglia di sicurezza alla fine del weekend.



Il tecnico della Roma, stuzzicato poi sui presunti favori ricevuti in campo proprio da Juve e Napoli, ha risposto prima con una battuta («E' stata fatta una classifica senza errori arbitrali in cui la Roma avrebbe nove punti di vantaggio sulla seconda? E non possiamo cambiarla con quella che c'è?»), per poi tornare serio e sottolineare come l'attuale classifica «è questa e a me va bene. Siamo primi per il momento e abbiamo voglia di restarci».



«Un rischio aver costruito il gioco della Roma attorno a Totti considerata l'età del capitano e gli infortuni? Ma anche il Napoli e la Juventus corrono il rischio di perdere Higuain e Tevez, è così», ha detto ancora Garcia, respingendo al mittente le critiche su una Roma Totti-dipendente e in calo dallo stop del numero 10. «È ovvio che quando una squadra ha un giocatore di alto livello, un fuoriclasse, è sicuramente meglio averlo in campo - aggiunge il tecnico francese a 48 ore dalla sfida interna col Sassuolo - Ma per il momento, anche se non vinciamo in maniera spettacolare come col Bologna, abbiamo conquistato 10 punti su 12 (senza Totti, ndr). Al momento l'assenza del capitano e di Gervinho non conta enormemente, ma conterà se il tempo si allunga,

sicuro».



Garcia si è poi soffermato proprio sulla situazione dell'ivoriano, fermo dalla gara col Napoli ma comunque convocato dalla Costa d'Avorio per l'impegno col Senegal. «Abbiamo bisogno, giorno dopo giorno, di vedere le sue condizioni fisiche. Sta molto meglio e spero di riaverlo a disposizione domenica - le parole dell'allenatore giallorosso - Se sarà nel gruppo per me non ci saranno problemi legati al fatto che risponda alla convocazione della sua nazionale, ma se c'è un rischio di sicuro dobbiamo valutarlo».



«Per fortuna l'allenatore della Costa d'Avorio, Sabri Lamouchi, è bravo, un uomo intelligente. Abbiamo parlato e voglio che lui sappia quale sia la situazione di Gervinho - conclude Garcia - Per noi è molto importante che non rischi di infortunarsi di nuovo. Penso che con intelligenza si troverà la soluzione migliore».



Venerdì 8 Novembre 2013 - Ultimo aggiornamento: 09-11-2013 18:35
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti