L'Olanda accusa: Melo vergognoso
Brasile: tre nomi per sostituire Dunga

L'espulsione di Felipe Melo (Roberto Candia Ap Photo)
L'espulsione di Felipe Melo (Roberto Candia Ap Photo)
2 Minuti di Lettura
Sabato 3 Luglio 2010, 13:06 - Ultimo aggiornamento: 17:59
ROMA (3 luglio) - Ho rivisto a mente fredda le immagini di quanto Melo ha fatto a Robben. Invece di dire che non voleva fargli male, dovrebbe vergognarsi, per se stesso e per il Brasile. Se analizziamo la cosa freddamente, Felipe Melo stato la vergogna del calcio brasiliano». Il ct dell'Olanda Bert Van Marwijk, che ha rivisto la partita in cui la sua squadra ha battuto il Brasile nei quarti di finale del Mondiale, ha attaccato il mediano e tutta la Seleçao: «Il Brasile ha tentato di provocarci più di quanto noi abbiamo fatto con loro. Siamo stati più bravi e più calmi di loro».



Intanto il Brasile riparte oggi alle 17 da Port Elizabeth. Da lì la Selecao atterrerà all'aeroporto Tambo di Johannesburg, dove alle 21 ripartirà, imbarcandosi sul volo Tam che porterà la comitiva prima a Rio de Janeiro, dove l'arrivo è previsto all'alba, ovvero alle 2,40 ora locale, e poi a San Paolo. Ieri sera cena in assoluto silenzio ed un discorso di Julio Cesar a Dunga. Il portiere lo ha ringraziato con le lacrime agli occhi «per aver messo su una squadra di amici». Dunga si è commosso per le parole del portiere ed ha ringraziato i giocatori per la fiducia che gli hanno dimostrato, nonostante non abbia avuto nessuna esperienza precedente come allenatore.



Ipotesi allenatore. Felipe Scolari, Leonardo e Mano Menezes. La scelta del prossimo commissario tecnico della nazionale brasiliana, il successore di Carlos Dunga, dimessosi dopo il ko, avverrebbe fra uno di questi tre nomi.



“Felipao” Scolari, vincitore alla guida della nazionale dei Mondiali 2002, ha da tempo manifestato il proprio desiderio di allenare di nuovo la selezione gialloverde in occasione dei Mondiali che giocherà in casa nel 2014. «Sarebbe il mio sogno», ha ripetuto varie volte Scolari, che però ora si è appena impegnato con il Palmeiras, e non può liberarsi.



L'altro candidato forte appare Leonardo, che ha concluso il suo rapporto con il Milan e potrebbe tornare a vivere in Brasile. Per lui si era parlato anche di un ruolo nel comitato organizzatore della Coppa del 2014.



Il terzo candidato è il tecnico del Corinthians (la squadra presieduta da Sanchez) Mano Menezes, che bene sta facendo alla guida del “Timao” e ha buoni rapporti con Ronaldo, il cui ritorno in pianta stabile nella Seleçao è comunque da escludere, anche se potrebbe fare un'apparizione per una partita d'addio da giocarsi entro il 2011.