GFVip, Pierpaolo Pretelli in lacrime nella notte, vuole andare via: «Non posso continuare così». La Gregoraci lo blocca

Sabato 14 Novembre 2020 di Ida Di Grazia
Pierpaolo Pretelli in lacrime nella notte, vuole andare via dal Grande Fratello Vip: «Non posso continuare così». La Gregoraci lo blocca

Pierpaolo Pretelli in lacrime nella notte, vuole andare via dal Grande Fratello Vip: «Non posso continuare così». La Gregoraci lo blocca. E' successo tutto al termine della diretta della diciottesima puntata, l'ex velino è scoppiato in un pianto disperato e si è diretto verso la porta rossa.

 

Leggi anche > Alba Parietti, il suo rammarico a Verissimo: «Non ho mantenuto la promessa che le avevo fatto». Silvia Toffanin scoppia a piangere

 

 

E' crisi nera per Pierpaolo Pretelli, al termine della diretta della diciotessima puntata è scoppiato in un pianto disperato. Motivo? Andrea Zelletta. Ma andiamo con ordine.

 

Durante la catena di salvataggio per scegliere uno dei nominati di lunedì Pretelli doveva scegliere chi salvare tra la contessa, Enock e Andrea, Pierpaolo scelglie la contessa che a sua volta salava Enock, Andrea Zellette è in nomination e ci resta male. Quando Alfonso Signorini saluta tutti e chiude la diretta, Zelletta dice a Pretelli di esserci rimasto male perchè era convinto che l'avrebbe salavato: «Noi sappiamo cosa abbiamo fatto per stare qui, io mi sarei comportato diversamente perchè io sono uno di cuore, tu hai fatto un salvataggio per la tv».

 

Pierpaolo Pretelli ascolta ma poi ha una reazione inispettata, scoppia in un pianto disperato, urla e vuole andare via dal Grande Fratello Vip: «Non posso continuare così. Questo gioco non fa per me». A fermarlo ci pensano ELisabetta Gregoraci ed Enock che lo portano in camera. La Gregoraci è molto premurosa, come se stesse consolando suo figlio.

 

La sua reazione spiazza tutti lo stesso Zelletta che va da Pretelli per chiarire il suo punto di vista: «Sei un mio amico e per questo mi sono sfogato con te. Ci sono rimasto male, ma il nostro rapporto non cambia. Penso che magari al posto tuo, io ci avrei riflettuto di più. Ma tanto non esco, quindi tranquillo, se vengo eliminato devi vincere per me».

 

In stanza arriva a calmarlo anche Tommaso Zorzi che come sempre ha le parole più giuste per l'occasione: «Ti devi calmare, siamo in un gioco e non stai mandando nessuno al patibolo. Siamo qui da due mesi. Ci sta questo sfogo sei al primo crollo dopo 60 giorni. IO l'ho fatto al quinto giorno!».

Ultimo aggiornamento: 19:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA