Valeria Fabrizi a Verissimo: «Dovevo operarmi per un tumore ma volevo finire la fiction». Silvia Toffanin commossa

A Canale 5 l'attrice ricorda e racconta i drammi vissuti nella sua vita, ma anche la forza con cui ha superato tutto

Sabato 12 Marzo 2022
Valeria Fabrizi a Verissimo: «Dovevo operarmi per un tumore ma volevo finire la fiction». Silvia Toffanin commossa

Valeria Fabrizi racconta a Verissimo i dolori e le gioie della sua vita. La grande attrice commuove Silvia Toffanin con la sua forza e determinazione. «Sono forte, reagisco, sorrido sempre. Mai raccontato niente dei miei drammi». E di momenti difficili ne ha avuti tanti: innanzitutto ha vissuto la seconda guerra mondiale e le immagini dall'Ucraina le ricordano quei terribili istanti. 

 

Leggi anche > Rula Jebreal ricorda a Verissimo le violenze subite dalla mamma e l'infanzia in orfanotrofio

 

Valeria Fabrizi a Verissimo

Sulla sua infanzia l'attrice spiega: «Mio papà era molto donnaiolo e alzava le mani verso mia madre. Sono cresciuta senza di lui e senza sentirne la mancanza. Nonostante tutto, mia madre non mi ha mai parlato male di lui». L'attrice ha perso un figlio e il marito: «Prima che lui morisse avevamo organizzato la festa per i 25 anni di matrimonio. È stata molto dura per me, ma ho avuto la fortuna di conoscere Madre Teresa di Calcutta per caso e mi ha fatto una carezza. Il signore che era con lei mi ha dato un bigliettino che ho imparato a memoria sulla forza e il tempo che passa».

 

Valeria Fabrizi a Verissimo

L'attrice ha affrontato anche la malattia: «Ho avuto un tumore e mi hanno tolto un rene. Sto bene, mi sono curata. Sono stata fortissima, questo intruso  mi è stato totalmente indifferente. Facevo già la suora e ho rinunciato a operarmi subito per non mettere nei guai la Lux. Ho fatto il mio dovere, sono orgogliosa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA