Uomini e Donne, Claudio Cervoni e Sabina Ricci si sono lasciati: «Sono uscite cose che a me sono risultate pesanti...»

Giovedì 29 Aprile 2021
Claudio Cervoni e Sabina Ricci

E’ finita la storia fra Claudio Cervoni e Sabina Ricci, nata sotto i riflettori di “Uomini e donne”.  Claudio Cervoni e Sabina Ricci si sono conosciuti sul trono over di “Uomini e donne” ma la storia d’amore dopo la trasmissione ha avuto storia breve.

 

 

 

 

 

Uomini e donne, Claudio Cervoni e Sabina Ricci si sono lasciati

 

E’ stato Claudio Cervoni a spiegare i motivi della fine dell’amore con Sabrina Ricci, nato a "Uomini e donne": “Al di fuori – ha raccontato in un’intervista a “Più donna” - cominci a conoscere il carattere delle persone e piano piano sono uscite delle cose che a me sono risultate pesanti. Tutta la storia che c’è stata, è stata vera finché è durata ed è stata molto bella. Ma lei aveva delle paure, soprattutto della mia partenza e pensava che questa ci avrebbe allontanati. Anche quando la portavo su da me, quando ho fatto l’atto notarile lei è andata via. Mi ha messo il muso, non mi diceva quale fosse il problema, ma si vedeva che lei stava male per questa cosa. Ho percepito la gelosia da parte sua”.

La gelosia di Sabina Ricci verso Claudio Cervoni era dettata dall’insicurezza: “Lei non era sicura per niente, probabilmente non le davo io questa sicurezza. Lei mi diceva sempre che era lei più presa di me. Alla fine l’ho lasciata io. Io ultimamente sono sparito dai social e mi sono preso un periodo per me. Le ho chiesto di allontanarci per stare da solo e capire. Ma ci sono delle incomprensioni caratteriali tra noi. Noi eravamo complici e sorridenti, è vero, ma c’era anche altro. Quando stavamo insieme stavamo benissimo, si rideva e scherzava in armonia. Quando non stavamo insieme diventava un problema. Non per la distanza, perché ci vedevamo tutti i giorni da quando siamo usciti da Uomini e Donne”.

Non sembrano esserci possibilità per un ritorno in coppia: “Ho condiviso con lei tutta la mia vita, famiglia, amicizie, luoghi. Credevo in noi. Sabina per me rimane sempre importantissima, è una donna fantastica. Ma non ci si può lavorare su su questo lato caratteriale. Lei dice di essere così e di non poter cambiare. Ma a me le sue sfuriate non piacciono, non riesco a sopportarle e non voglio accettarle. Io non le ho dato mai modo di litigare con lei, era Sabina che si faceva i film e litigava con me. Partiva in quarta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA