La principessa Beatrice sposa il conte italiano, ma la tv snobba il Royal Wedding: il matrimonio non sarà trasmesso in diretta. Ecco perché

Martedì 7 Gennaio 2020
Principessa Beatrice, il Royal Wedding con Edoardo Mapelli Mozzi non sarà trasmesso in diretta tv
Non avrà certo lo stesso appeal di quello dei cugini William (con Kate Middleton) ed Harry (con Meghan Markle), ma c'è comunque grande attesa per il Royal Wedding tra la principessa Beatrice di York e il conte di origini italiane Edoardo Mapelli Mozzi. Nonostante questo, la BBC e ITV hanno già annunciato che per il matrimonio, previsto per la prossima estate, non ci sarà alcuna copertura televisiva in diretta.

Leggi anche > «Posso scattarvi una foto?»: che sorpresa per la coppia, era Meghan Markle con Harry



Come spiega l'Independent, le due televisioni britanniche hanno già fatto sapere che il matrimonio della figlia del principe Andrea e Sarah Ferguson avrà spazio nei notiziari, ma non sarà trasmesso in diretta. Un fatto decisamente insolito, quando si tratta di 'Royal Wedding': oltre ai matrimoni di William e Harry, ITV aveva trasmesso in diretta anche quello di Eugenia, la sorella maggiore di Beatrice. E il motivo appare quasi scontato: i sopraggiunti guai giudiziari del principe Andrea, coinvolto nello scandalo Epstein.

Non c'è ancora una data ufficiale per il matrimonio tra la principessa Beatrice ed il nobile ed imprenditore di origini italiane, figlio dell'ex sciatore Alessandro Mapelli Mozzi. La notizia della mancata diretta televisiva, però, fa molto discutere. Il principe Andrea, infatti, nel 2018 avrebbe fatto parecchie pressioni per avere una diretta del matrimonio della sua primogenita, ma questa volta non potrà essere accontentato: il duca di York, infatti, è stato un carissimo amico del miliardario americano Jeffrey Epstein e, proprio per questo, è stato accusato di aver partecipato a violenze sessuali su giovani donne, anche minorenni.

Lo scandalo Epstein, finora, è costato molto caro al principe Andrea. La regina Elisabetta lo ha rimosso da ogni incarico pubblico e istituzionale, anche se il duca di York ha sempre negato le accuse: «Essere amico di Epstein non mi rende automaticamente correo. Sono stato accusato da una donna che all'epoca aveva 17 anni, eppure io quel giorno ero con mia figlia Beatrice da Pizza Express». © RIPRODUZIONE RISERVATA