Povia dopo le polemiche per la frase choc da Caterina Balivo: «Se pronunci la parola "gay" si annulla tutto»

Venerdì 8 Maggio 2020
Povia

Dopo le numerose polemiche per il suo intervento da Caterina Balivo a “Vieni da me”, per la frase pronunciata in diretta “Sono fissato con le pulizie, sono un gay mancato”, il cantante Povia risponde alla accuse attraverso i suoi account social.

Leggi anche > Oroscopo di Paolo Fox weekend

Su Facebook e Instagram infatti il cantante ha rispeso parola. Povia paragona il momento di difficoltà con la frase incriminata: “Menomale che dovevamo cambiare – ha scritto nella condivisione - essere diversi (oddio ho detto diversi), e che saremmo stati anche migliori e più sensibili (oddio ho detto sensibili), più buoni, comprensivi e ordinati (oddio ho detto ordinati). Insomma voglio dire.. ci sono centinaia di migliaia di morti, economie distrutte, aziende in chiusura, uno Stato che fa quel che può, troppo vincolato da un'Europa burocratica, un virus che anche se si dice che sia pari ad un'influenza, è poco chiaro, aggressivo, ci tiene a casa o fuori con guanti e mascherine.

Leggi anche > Caterina Balivo scoppia in lacrime in diretta a Vieni da me. «È morto da solo...»

Non è cambiato nulla. Se pronunciate la parolina magica "Gay" come ho fatto io, si annulla tutto. Ci sono rimasto maluccio ma essendo nel giusto e in buonafede ripeto, e dovreste farlo anche voi con l'hashtag: #SonoUnGayMancato. Continuo a fare il disco 'imperfetto' (come noi). Prenotatelo a giuseppepovia@vodafone.it Ciao fanciulli, vi voglio bene”.


 

Ultimo aggiornamento: 16:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA