Meghan Markle, il retroscena svelato da Oprah Winfrey: «Non credevo andasse fino in fondo, ecco come doveva concludersi»

Martedì 27 Aprile 2021 di Silvia Natella
Meghan Markle, il retroscena svelato da Oprah Winfrey: «Non credevo andasse fino in fondo, ecco come doveva andare»

L'intervista rilasciata da Meghan Markle e da Harry a Oprah Winfrey ha scosso la monarchia britannica e ha avuto molta risonanza mediatica. La famosa conduttrice americana non si aspettava un seguito simile e racconta un retroscena durante la presentazione del suo libro "What Happened To You? Conversations on Trauma, Resilience, and Healing".

 

Leggi anche > Meghan Markle, il biografo di Lady Diana: «Elisabetta non abdicherà mai, Harry sparirà»

 

Meghan Markle, il retroscena di Oprah Winfrey

«Non avevo idea che avrebbe avuto l’impatto riverberante che ha avuto e continua ad avere... Non credevo che sarebbe andata fino in fondo», spiega alludento alle accuse di razzismo nei confronti della Famiglia Reale. Meghan Markle ha dichiarato che durante la prima gravidanza qualcuno era preoccupato dal colore della pelle del piccolo Archie. 

 

Meghan Markle, il retroscena di Oprah Winfrey 
 

Poi sull'intervista nel giardino di casa di Meghan aggiunge: «Mi sono preparata a lungo... A Meghan ed Harry ho detto che per me era molto importante capire quale fosse la loro intenzione, così da potere essere allineata con loro. Il nostro obiettivo comune era la verità. Meghan e Harry volevano poter condividere la loro storia e poterlo fare nel modo più spontaneo possibile».

 

Meghan Markle, il retroscena di Oprah Winfrey 

Alla sua troupe che ha assistito all'intervista di oltre tre ore aveva detto: «Sappiamo tutti cosa è stato detto qui e quanto sia importante avere fiducia nelle persone che lo hanno appena condiviso, quindi spero che non andrete nel mondo e condividerete ciò che è appena accaduto qui... Era davvero importante per me che quello che abbiamo pubblicato fosse messo nel mondo nel momento in cui tutti potevano vederlo senza che le dichiarazioni trapelassero prima dell’intervista vera e propria o potessero essere fraintese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA