L’hobby di William che preoccupa la regina Elisabetta: così rischia tutta la famiglia

Durante i viaggi in elicottero William preferisce mettersi ai comandi e pilotare con la sua famiglia a bordo

Lunedì 20 Dicembre 2021
la regina Elisabetta e il principe William

Non basta l’esperienza di William nella Raf o con l'eliambulanza, per la regina Elisabetta volare in elicottero è pericoloso soprattutto quando le condizioni meteo non sono delle migliori e si viaggia con tutta la famiglia. La passione del principe William per il volo proprio non va giù alla sovrana tanto da non farla dormire per la preoccupazione. Elisabetta desidera disperatamente che il nipote rinunci al suo hobby per proteggere se stesso e la sua famiglia da un eventuale disastro. Infatti lo ha messo in guardia sui pericoli di pilotare un elicottero con i suoi cari, esortandolo a smetterla. Secondo quanto riporta MyLondon, nonostante a bordo ci sia un equipaggio pronto a trasportare i reali, William preferisce mettersi ai comandi e pilotare con la sua famiglia a bordo.

 

Leggi anche > Omicron, l'Europa torna verso il lockdown: dalla Germania a Olanda e Gran Bretagna

 

Un esempio? Il volo per 115 miglia da Kensington Palace alla loro casa ad Anmer Hall, nel Norfolk. Ma anche il tour di una settimana in Scozia a maggio durante il quale Kate e il marito hanno condiviso un elicottero. «Sua Maestà ha detto ad amici intimi e cortigiani che vorrebbe che William smettesse di volare da solo, in particolare in caso di maltempo, poiché gli elicotteri non sono il mezzo di trasporto più sicuro» ha detto al Sun una fonte vicina alla regina. «Sa che William è un pilota capace, - ha aggiunto la fonte - ma non pensa che valga la pena rischiare tutti e cinque i membri della famiglia. Scatenerebbe una crisi costituzionale». I timori della sovrana arrivano inoltre dopo una serie di allarmi che hanno coinvolto i reali a bordo degli elicotteri: come l'apparecchio della regina che ha subito un guasto a settembre e un volo programmato cancellato a causa del maltempo.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA