Meghan Markle e Harry, endorsement contro Trump? Bufera in GB, la famiglia reale prende le distanze

Giovedì 24 Settembre 2020
Harry e Meghan, endorsement contro Trump? Bufera in GB, la famiglia reale prende le distanze
Dalla West Coast Harry e Meghan Markle gettano un sasso nello stagno delle presidenziali americane e scatenano polemiche sull'altra sponda dell'Atlantico: «Basta con i messaggi di odio, la disinformazione e la negatività online», ha fatto appello il figlio di Carlo e Diana mentre sua moglie ha descritto quelle di novembre come «le elezioni più importanti nell'arco della nostra vita».

I Duchi del Sussex vivono ormai in pianta stabile in California. Il loro messaggio, distribuito sulla Abc in occasione del numero speciale di Time sulle 100 personalità più influenti dell'anno, è stato criticato in Gran Bretagna come una infrazione al protocollo nazionale che richiede ai membri della famiglia reale di non prendere posizioni politiche.

E da Buckingham Palace, scrivono i media britannici tra cui Daily Mail e Telegraph, tengono a specificare che
«il duca non è un membro della Royal Family, e ogni suo commento è a titolo personale». I Sussex non hanno dato appoggio a un singolo candidato ma le loro parole sono state interpretate come un implicito sostegno a Joe Biden contro Donald Trump.

Prima di sposarsi Meghan era salita sulle barricate contro il tycoon, parlando di lui come un «misogino» che divideva piuttosto che unire. Il 3 novembre, essendo rimasta cittadina americana, diventerà il primo membro della famiglia reale britannica ad esercitare pubblicamente il diritto al voto. Nel video la coppia parla dalla nuova casa di Santa Barbara. «Oggi è il National Voter Registration Day. Ogni quattro anni ci dicono che questa è l'elezione più importante della nostra vita. Stavolta lo è davvero», dice lei. Harry, a sua volta, ricorda agli spettatori che non potrà votare: «Ma molti di voi non sanno che non ho potuto votare in Gran Bretagna per tutta la mia vita». Fonti vicini al nipote della Regina hanno insistito che il principe non intendeva riferirsi ad alcun candidato: «Parlava del tono del dibattito».

Ciò nonostante le reazioni non sono tardare a arrivare. Un insider di Buckingham Palace ha detto al «Times» che Harry «è' uscito fuori dalle righe». Su Twitter l'anchor di ITV e commentatore del Daily Mail, Piers Morgan, ha definito «inaccettabile» il comportamento del principe: «Come membro della famiglia reale non doveva mettere il naso nelle elezioni americane e dire di fatto agli americani di votare contro Trump». E sempre col Daily Mail il biografo reale Robert Jobson ha suggerito ai Sussex di rinunciare ai loro titoli reali e a Harry di ritirarsi dalla linea di successione «per evitare ulteriori confusioni». 
Ultimo aggiornamento: 25 Settembre, 11:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA