Clizia Incorvaia senza freni: «La prima notte con Paolo Ciavarro? Un no stop»

Lunedì 1 Giugno 2020 di Silvia Natella
Clizia Incorvaia senza freni: «La prima notte con Paolo Ciavarro? Un no stop»
Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro si sono finalmente rivisti. I due protagonisti del Grande Fratello Vip sono riusciti a stare insieme dopo la separazione forzata e le polemiche a Live non è la D'Urso. La loro storia d'amore procede a gonfie vele. A dirlo è la stessa influencer siciliana, che parla delle sue aspettative e della prima notte d'amore con Paolo a Giada Di Miceli, nel corso della trasmissione "Non succederà più" su Radio Radio. Ospite del programma, ha raccontato le emozioni che sta vivendo: «Sono felice perché è un momento magico. Stiamo insieme con Paolo e quindi finalmente dopo mesi interminabili. Ecco questo era il giusto finale».

Leggi anche > Belen Rodriguez in crisi con Stefano De Martino, ecco chi è il ragazzo che è sempre con lei e Santiago​

«Non ci vedevamo dal 24 di febbraio - spiega - poi ha fatto questa prigionia forzata per amore, perché doveva farla per forza… era l’unico modo per vedersi, quindi viaggiare per lavoro e fare questa benedetta quarantena. C’è stato questo step, quest’altra prova da superare. Se ci pensi noi non ci vedevamo dal 24 febbraio, io sono andata via con l’eliminazione, poi lui è rimasto ancora fino all’8 aprile. Una volta fuori la pandemia. Non si sapeva come doveva arrivare in Sicilia, poi la quarantena, tutto step by step. È stata una cosa interminabile però ce l’abbiamo fatta. La prima cosa che ha fatto mi ha chiamato subito appena uscito dal programma, 5 minuti dopo mi ha subito chiamato... Sembriamo i protagonisti di quei film apocalittici, mamma mia».



Clizia ha alle spalle il matrimonio con Francesco Sarcina, dal quale ha avuto una figlia. Un passato molto doloroso: «La verità è una: cadi, ti sbucci le ginocchia e ti rialzi più forte di prima. Paolo mi ha fatto ritrovare quella Clizia del liceo, quella che avevo perso. In questi anni ero diventata un po’ più cinica, più sofferente, disillusa. Da persona classico romantica quale sono cresciuta a pane e Catullo avevo dimenticato tutto questo. Lui ha riscoperto quella Clizia ironica, con una sufficiente cultura. Avevo dimenticato quel modo di fare, ero tanto cambiata. Lui col suo modo elegante, gentile, col suo modo di sedurmi non sfacciato, rispettando i miei tempi e mi piaceva che noi c’abbiamo messo un mese prima di darci il primo bacio. Se lui l’avesse fatto prima probabilmente non ci saremmo baciati, quindi avrebbe rovinato tutto. Oggi nessuno più vuole aspettare, tutti bruciano tutto e subito senò ci i provano con un’altra».

Qualche confidenza sulla prima notte d'amore«Dopo mesi e mesi di attese abbiamo fatto come si dice? Un after, un no stop. Però abbiamo parlato tanto… Io dal primo bacio te lo giuro avevo capito che fra noi c’era una connessione e una chimica pazzesca ed è così. Punto. È alchimia proprio». Eppure a sorpresa i due non vivono nella stessa casa in questo momento: «No, io c’ho la cucciolina, sono soprattutto mamma innanzitutto. È distante da me, ha una casettina, così da dedicarmi in maniera giusta a mia figlia e al mio ragazzo. In questo momento di pandemia stiamo cercando di trasformare questo momento buio per tutti quanti dal punto di vista lavorativo, economico e tutto quanto, stiamo cercando di trasformarlo in un momento di amore. Perché normalmente, effettivamente, non ci saremmo potuti vedere così. Fagocitati da mille impegni lavorativi, dalla vita stessa, non sarebbe stato così e allora sto cercando di vedere la cosa positiva».

La conduttrice ha anche chiesto delle madri di entrambi: «Mia madre deve ancora leggergli la mano a Ciavarro. Mia mamma è un po’ streghetta, una strega bianca. In quel mese di telefonate spesso facevamo i video aperitivi con i nostri genitori, Eleonora e lui. Loro si sono conosciuti, si sono visti. Lei è sempre un po’ una scorpioncina quindi ogni tanto lo punzecchia».

Il suo sogno è infatti quello di avere una famiglia unita«Io vengo da una famiglia super sicula da questo punto di vista, super unita, i miei cugini sono la famiglia... Quando è finita la mia famiglia è stato un po’ molto pesante per quello. Non riuscivo a rassegnarmi di togliere questo a mia figlia, quindi mi piacerebbe avere un domani una famiglia unita, alternativa, le famiglie allargate sono ormai una realtà». Paolo potrebbe essere l'uomo della sua vita: «L'amore che ti sconvolge l’anima, quello che vorresti che sia per sempre e che profuma di eterno è uno lo penso anch’io. Mi piacerebbe fosse così, adesso dirlo così in radio darebbe troppa sicurezza anche a Ciavarro. Mi piacerebbe che fosse il mio amore eterno. La sofferenza mi ha forgiata, sono una principessa guerriera, non sono una principessa nella torre che aspetta di essere salvata, oggi mi sono salvata da sola e poi ho trovato il principe».

I progetti sul futuro ci sono, anche se i due non vivono nella stessa città: «Ci vedremo ogni weekend… tanto sono tre orette di treno, una di aereo. Poi concili con le cose della vita privata, la piccolina ha anche un papà, un papà che la ama tanto quindi figurati, come dicevo prima si diventa una famiglia allargata. Infatti auguro tanto amore al suo papà, di trovare una bellissima storia d’amore come la mia, mi piacerebbe tanto».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA