Fabiana Muscas, chi è la donna che accompagnava Marco Carta alla Rinascente. Lui si scusa sul web

Fabiana Muscas, chi è la donna che accompagnava Marco Carta alla Rinascente. Lui si scusa sul web
Si chiama Fabiana Muscas, 53 anni, la donna fermata assieme al cantante Marco Carta proprio mentre stavano uscendo dalla Rinascente a Milano, con in borsa sei magliette Neil Barret da 1.200 euro. La donna lavora come infermiera nella divisione di Cardiologia dell'ospedale Brotzu di Cagliari.

Marco Carta, l'arresto ostacolato dai fan. E lui si è difeso: «È stata la mia amica»
Marco Carta, vigilante della Rinascente: è entrato con la donna in camerino e le magliette sono sparite

Per un breve tempo si sarebbe occupata anche di sindacato. Numerosi i concorsi alla quale ha partecipato per entrare in ospedale, fino all'agognato posto nella struttura di Cardioriabilitazione dell'Azienda Ospedaliera. È stata anche relatrice in alcuni convegni scientifici.

Inanto sul web Marco Carta ha pubblicato due post per scusarsi di quanto accaduto. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un vecchio proverbio diceva "male non fare, paura non avere". Ho continuato a ripetermelo in attesa di vedere il magistrato e ho fatto bene a ripetermelo e ad aver fiducia nella magistratura che ha riconosciuto la mia totale estraneità ai fatti. Sono molto scosso in questo momento e spero e mi auguro con tutto il cuore che la stampa e il web diano alla notizia della mia estraneità al reato di furto aggravato la stessa rilevanza che hanno dato all'arresto. In questi casi quando sai di essere ingiustamente accusato pensi alla tua famiglia e alle persone a te care che leggono notizie e si allarmano e soffrono inutilmente. Vi prego di restituire a loro la serenità che meritano. Sono una persona onesta e certamente non rubo. Grazie ancora e spero mi aiutiate per me e per loro a fare chiarezza.

Un post condiviso da Marco Carta (@marcocartaoff) in data:


«Un vecchio proverbio diceva "male non fare, paura non avere - scrive Carta su Facebook e Instagram -. Ho continuato a ripetermelo in attesa di vedere il magistrato e ho fatto bene a ripetermelo e ad aver fiducia nella magistratura che ha riconosciuto la mia totale estraneità ai fatti. Sono molto scosso in questo momento e spero e mi auguro con tutto il cuore che la stampa e il web diano alla notizia della mia estraneità al reato di furto aggravato la stessa rilevanza che hanno dato all'arresto. In questi casi quando sai di essere ingiustamente accusato pensi alla tua famiglia e alle persone a te care che leggono notizie e si allarmano e soffrono inutilmente. Vi prego di restituire a loro la serenità che meritano. Sono una persona onesta e certamente non rubo. Grazie ancora e spero mi aiutiate per me e per loro a fare chiarezza».

Intanto il vincitore di "Amici" e "Tale e quale show" è comunque indagato e il processo per direttissima, per lui e la sua amica, è stato fissato a settembre.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 3 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento: 19:09
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti