Il tributo per Nadia Toffa, Ilary Blasi rompe il silenzio sui social e Selvaggia Lucarelli la difende

Sabato 5 Ottobre 2019 di Silvia Natella
Il tributo per Nadia Toffa, Ilary Blasi rompe il silenzio sui social e Selvaggia Lucarelli la difende

Il tributo a Nadia Toffa nella prima puntata de Le Iene ha suscitato quache polemica. Ilary Blasi è stata criticata per la sua assenza dal momento che negli ultimi tempi si alternava alla conduzione con l'inviata scomparsa. Lei non risponde direttamente alle domande, ma rompe il silenzio con un post su Instagram che lascia intendere la sua lontananza da casa. E intanto, nella polemica interviene anche Selvaggia Lucarelli. La blogger prende le parti della signora Totti.  

Leggi anche > Christian Vieri e Costanza Caracciolo, battute e siparietti a Verissimo: «Un mese fa abbiamo quasi divorziato»​

Al tributo a Nadia Toffa, morta il 13 agosto scorso per un cancro, hanno partecipato cento iene. Tra i big illustri assenti Ilary Blasi è stata quella più attaccata. «Questa cosa che dovesse essere presente, questa cosa che gli altri debbano decidere non solo la grammatica del dolore altrui ma pure la forma e il luogo in cui debbano manifestarsi, è l’ultimo tassello dell’abbruttimento social. Che pena», è il parere della Lucarelli.

«Sono polemiche infondate. Abbiamo deciso di organizzare questo omaggio a Nadia Toffa in dieci giorni perciò all’ultimo momento e abbiamo chiesto a tutti di venire in studio. Abbiamo chiesto inoltre a tutti di fare un video per cui chi non è riuscito ad esserci fisicamente ha aderito all’iniziativa con il video e per questo motivo gli siamo molto grati», ha detto la redazione all'Adnkronos. 

Mammucari e la Blasi non hanno rilasciato dichiarazioni ma sarebbero stati impegnati professionalmente: l’uno con le registrazioni di "Tu sì que vales", l’altra con lo show  "Eurogames". La moglie di Totti, infatti, la settimana scorsa si trovava a Londra e nell'ultimo post ha pubblicato una foto in auto con la didascalia "Back Home" (Ritorno a casa).

Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre, 11:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA