Grande Fratello Vip, Cristiano Malgioglio in difesa di Patrizia De Blanck: «Linguaggio scurrile ma...»

Giovedì 17 Settembre 2020
Cristiano Malgioglio e Patrizia De Blanck (Instagram)
Cristiano Malgioglio si schiera in difesa di Patrizia De Blanck, reclusa nella casa del Grande Fratello Vip. Dall’alto della sua esperienza nel reality condotto da Alfonso Signorini, dato che è stato partecipante e opinionista, Cristiano Malgioglio fa sapere che il linguaggio dell’amica sarà sì scurrile, ma fa parte del personaggio e che in realtà lei è una donna forte e intelligente, che dice in faccia ciò che pensa.
 
Leggi anche > Temptation Island choc, il discorso di Davide indigna



Dal suo profilo Instagram Cristiano ha postato una foto di Patrizia De Blanck, seguita da una didascalia in cui parla di lei: “Per molti usa un linguaggio scurrile e sono d'accordo con voi – ha scritto sul social -  Pero' posso assicurarvi che se evitasse di dire delle parole pesanti verso il prossimo @patriziadeblanckofficial non sarebbe più lei. Per quelli che la conoscono è di una generosita' e di una sensibilita' straordinaria ed è anche una brava persona.



Peccato che al pubblico del @grandefratellotv , dia una immagine storpiata del personaggio. E' una donna forte e intelligente. Finalmente una donna che ti dice in faccia quello che pensa e non usa filtri. Meglio lei che da pieno ritmo al programma che una gatta senza artigli o un uomo senza carisma.Speriamo che resti nella casa. Stanotte mi dicono che mi abbia sognato. Forse gli ricordo la mia presenza dentro il reality? La felicita", la tristezza l'ira e l'amore tutto serve per fare un buon reality. . . ma molti non lo sanno perche' sanno di recitare una parte che non gli appartiene. Li arriva il fallimento. Essere se stessi e' una virtu' . Speriamo che la proteggano , prima che apri la porta e scappi via”.



Infine una raccomandazione alla produzione e al conduttore: “Ricordate alla Contessa di usare un linguaggio meno colorito. Cercate di farlo..... mia cara produzione. @alfosignorini”.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA