Fedez dimesso dall'ospedale, ringrazia i medici: «Mi avete salvato la vita». E posta il video dopo l'intervento

L'artista: "Si torna a casa, si torna a vivere"

Fedez dimesso posta la foto con i medici «Grazie, mi avete salvato la vita. L'amore è la medicina più potente»
Fedez dimesso posta la foto con i medici «Grazie, mi avete salvato la vita. L'amore è la medicina più potente»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 31 Marzo 2022, 16:05 - Ultimo aggiornamento: 2 Aprile, 16:36

Una foto di gruppo e un messsaggio per ringraziare tutti, medici e infermieri che gli sono stati accanto in questo momento difficile. È il contenuto del post del rapper Fedez che è appena tornato a casa dall'ospedale San Raffaele di Milano dove è stato operato per un tumore neuroendocrino al Pancreas.

Fedez dimesso dal San Raffaele esce dall'ospedale con Chiara Ferragni: «Sto bene»

Accanto al messaggio una gallery che mostra la vita in ospedale di questa settimana e anche un video in cui il rapper si rialza dopo l'operazione. «Grazie a voi che mi avete letteralmente salvato la vita, che mi avete accompagnato e accudito in questi giorni che non sono stati semplici ma che dall’altra parte mi hanno restituito una nuova prospettiva della vita» ha scritto Fedez «Grazie al Prof. Falconi e a tutto il suo incredibile staff Grazie a tutti gli infermieri e infermiere del reparto. E grazie a voi per la grande umanità e il supporto che mi avete dato». E poi conclude con un messaggio di speranza: «L’amore è la medicina più potente. Si torna a casa, si torna a vivere»

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

Il post di Chiara «Grazie a mio marito per essere stato così coraggioso»

È stata dura ma siamo a casa ha scritto la moglie Chiara Ferragni, che ha pubblicato un post subito dopo con altre foto dei giorni del ricovero del rapper. Anche lei ha ringraziato i medici e le infermiere, dicendo che "ci hanno fatto sentire a casa, ci hanno sempre dato speranza" e poi dedica un pensiero a Fedez "grazie al mio meraviglioso marito per essere stato così coraggioso per la nostra famiglia". 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA