Taranto, bagno di folla per i "perdoni"