«Violenza sessuale sulle pazienti»: arrestato un medico radiologo

Giovedì 14 Novembre 2019
Arresti domiciliari con l'accusa di violenza sessuale: il provvedimento ha raggiunto un medico di 65 anni, dirigente del reparto di radiologia dell'ospedale San Camillo de Lellis di Manfredonia, provincia di Foggia. L'ordinanza è stata notificata al professionista questa mattina, insieme al divieto di esercitare la professione per sei mesi.

Molesta bimba di 9 anni nel minimarket e viene arrestato: «Aveva un vestitino sconcio»
Tenta di violentare la convivente poi le scaglia addosso una bombola di gas: arrestato
Violenza sulle donne, maglietta shock da Carrefour: "Incita al femminicidio"

Contestati cinque presunti episodi di violenza, avvenuti fra il 2004 e il 2019, commessi ai danni di pazienti di età compresa fra i 30 e i 40 anni. Pazienti delle quali, secondo l'accusa, il medico avrebbe abusato approfittando della loro posizione di “soccombenza” fisica, della dipendenza psicologica paziente-sanitario. 

In particolare, sempre secondo la ricostruzione fatta da investigatori e Procura, il medico avrebbe profilato l'esistenza di patologie inesistenti per colpire le pazienti e piegarne più agevolmente la volontà ai suoi desiderata. In altri episodi, con il pretesto di dover effettuare particolari approfondimenti diagnostici, il medico avrebbe indotto le donne a spogliarsi, approfittandone per palpeggiarle.  Ultimo aggiornamento: 16:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA