Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vieste, annega fra le onde a 12 anni: voleva raggiungere il faro insieme ai cuginetti ​

Vieste, annega fra le onde a 12 anni: voleva raggiungere il faro insieme ai cuginetti
2 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Luglio 2021, 17:19 - Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 10:06

Gli uomini della Capitaneria di porto di Vieste hanno ritrovato il corpo senza vita della ragazzina di 12 anni scomparsa questa mattina nel mare di Vieste, in provincia di Foggia, sul Gargano. A renderlo noto, il sindaco del comune rivierasco, Giuseppe Nobile.

Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto - che verra approfondita ed esaminata nel corso delle indagini sul drammatico episodio - la bambina, di Vieste, si sarebbe tuffata in acqua insieme a due cuginetti di 8 e 10 anni in località Marina Piccola. L'intenzione dei bambini sarebbe stata quella di raggiungere a nuoto il faro. Le condizioni del mare, però, hanno subito messo in difficoltà i tre ragazzini. I due fratellini sono stati soccorsi da un turista che li ha fatti salire a bordo del suo gommone, mettendoli in salvo. Le loro condizioni non destano alcuna preoccupazione fra i medici dell'ospedale Casa Sollievo di San Giovanni Rotondo dove sono stati ricoverati. Per la più grande dei tre, invece, non c'è stato nulla da fare. 

L'amministrazione

In segno di lutto il sindaco della città garganica, Giuseppe Nobile, ha disposto lo spegnimento delle luminarie «Luci su Vieste», le cento luminarie installate nel centro per rappresentare la rinascita dopo la pandemia. La ragazzina viveva ad Ischitella (Foggia) e trascorreva le vacanze estive a Vieste a casa dei nonni e di alcuni parenti. Intanto già da ieri sono in corso le attività d'indagine, coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia, che ha disposto il trasporto della salma presso l'obitorio per i successivi accertamenti a cura del medico legale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA