«Mia moglie è una peccatrice, niente comunione»: le urla in chiesa, poi l'inchiesta. Nei guai 80enne

Sabato 1 Febbraio 2020
Ha urlato davanti a tutti, proprio poco prima dell'eucarestia, «Mia moglie è una peccatrice, non fatele fare la comunione», scatenando un putiferio. Perché, al di là dell'imbarazzo del prete che celebrava la messa e dei fedeli presenti, la moglie si è rivolta alla Polizia che ha aperto un'indagine e scoperto anni di maltrattamenti e violenze da parte di quell'uomo, che oggi ha 80 anni.
All'80enne foggiano gli agenti della squadra mobile di Foggia hanno quindi notificato un'ordinanza applicativa della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alla consorte e alla casa dove lei vive.

Uccide la moglie con un colpo di pistola: «È partito per errore». Giornalista picchiato davanti all'abitazione
Chieti, uccide la moglie 65enne a colpi di pietra durante una passeggiata in campagna
Notte di terrore per una donna: «Ti ammazzo e faccio esplodere la casa». Arrestato il convivente

La polizia ha eseguito anche altre due ordinanze relative a misure cautelari nei confronti di due uomini. La prima, dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento, è stata notificata a un 49enne responsabile di maltrattamento, lesioni e stalking nei confronti della convivente. La seconda ordinanza è stata invece indirizzata a un 40enne che picchiava e minacciava la moglie di accoltellarla, perché ossessionato dalla gelosia.  © RIPRODUZIONE RISERVATA