Truffa del finto nipote, due coniugi 80enni la sventano: «Noi salvi grazie agli incontri di prevenzione»

Truffa del finto nipote, due coniugi 80enni la sventano: «Noi salvi grazie agli incontri di prevenzione»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 11 Aprile 2022, 17:23 - Ultimo aggiornamento: 21:44

La truffa del finto nipote, questa volta, non ha funzionato. Due coniugi 80enni, di Manfredonia, in provincia di Foggia, hanno sventato il colpo di un malintenzionato, anche grazie agli incontri in parrocchia, con i carabinieri del luogo, per allertare gli anziani su come vadano determinate cose. 

Chiedeva soldi ad anziani e indigenti in cambio di pratiche fantasma

La ricostruzione 

Verso le 10 del mattino di qualche giorno fa, hanno ricevuto una telefonata da parte di un sedicente nipote, il quale ha detto alla nonna di andare all'Ufficio Postale a ritirare un pacco e di pagare all'incaricato della consegna la somma di 400 euro. La donna ha creduto al finto nipote e ha raccontato al marito della telefonata invitandolo ad andare all'ufficio postale a ritirare il pacco. L'uomo, convinto di fare la cosa giusta, si è incamminato verso l'ufficio postale nella piena convinzione di dover ritirare un pacco, ma poi, giunto a pochi metri dall'Ufficio, si e reso conto che stava accadendo qualcosa di anomalo. Ha deciso infatti di tornare subito a casa. E proprio lì, davanti al portone dell'abitazione, ha visto sua moglie che stava consegnando dei soldi ad uno sconosciuto. Scoperto l'inganno e richiamata a gran voce l'attenzione della moglie, l'uomo è riuscito a mettere in fuga il presunto truffatore, il quale si è visto scoperto ed è scappato senza riuscire ad impossessarsi del denaro. Immediatamente, l'anziano ha chiamato il 112 ed ha avvertito i carabinieri raccontando l'accaduto e precisando che era riuscito a sventare la truffa perché aveva assistito, al termine di una messa domenicale nella chiesa di San Carlo, all'intervento del comandante della stazione dell'arma di Manfredonia.

Truffe agli anziani: i carabinieri spiegano alle vittime come difendersi

Il volantino

Lo stesso uomo, mancata vittima della truffa, ha raccontato ai carabinieri che all'ingresso del condiminio dove vive aveva posto una locandina con le indicazioni da seguire per evitare il raggiro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA