Cerignola, follia al pronto soccorso: paziente aggredisce medici e infermieri

Sabato 18 Settembre 2021

Raptus di follia al Pronto soccorso di Cerignola, in provincia di Foggia: un uomo, ubriaco, ha minacciato e aggredito medici e infermieri. E' stato necessario l'intervento delle forze dell'ordine per ripristinare l'ordine.

Il raptus di follia al Pronto Soccorso

Un paziente ubriaco ha aggredito la scorsa notte il personale medico nel pronto soccorso dell'Ospedale Tatarella di Cerignola (Foggia). In stato di ebbrezza, l'uomo si è presentato accompagnato dal figlio, ma durante le cure si è alzato dalla barella, togliendosi la flebo e il dispositivo per il monitoraggio cardiocircolatorio: dopo aver minacciato e aggredito medici e infermieri, ha danneggiato sedie, barelle e altri arredi del pronto soccorso.

Per questioni di sicurezza tutto il personale in servizio è stato obbligato ad abbandonare le sale di primo intervento. Sul posto sono giunti gli agenti di polizia, che hanno ristabilito l'ordine consentendo al personale medico di prestare le cure anche all'aggressore. Sull'accaduto indagano gli agenti del commissariato di Cerignola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA